Il comandante e i due passeggeri si sono convinti che la scelta migliore per la loro vita era quella di abbandonare l’unità aggredita dall’incendio

Brutta disavventura in mare per una coppia famosa che si trovava in vacanza. La visione sconvolgente dell’imbarcazione che affonda lentamente a causa di un vasto incendio rimarrà certamente impressa nelle menti a lungo. Ma per fortuna stanno tutti bene, non ci sono vittime, e questa la cosa più importante di tutta la spaventosa faccenda.

Incendio in mare, la coppia famosa deve abbandonare il proprio yacht

Stiamo parlando di Stefania Craxi e il marito Matteo Bassetti, i quali sono stati costretti a chiamare i soccorsi per non soccombere alle fiamme in mare aperto. I due, infatti, sono stati salvati dalla Guardia Costiera mentre si trovavano a bordo di uno yacht. Nell’imbarcazione su cui stavano trascorrendo un piacevole momento di vacanza insieme, si sono sviluppate le fiamme mentre erano al largo dell’isola d’Elba.

L’incidente, che ha coinvolto la senatrice di Forza Italia e il CEO di Banijay Entertainment nonché fondatore di Endemol Italia, è avvenuto nella tarda mattinata di ieri, intorno alle 13:30. Solo oggi si è venuti a conoscenza dell’intera e complessa vicenda.

A bordo dell’imbarcazione di 22 metri c’era anche il comandante. I tre sono stati soccorsi in evidente stato di choc a causa di un improvviso incendio scoppiato durante la navigazione. Non si è potuto fare altro che fuggire dall’imbarcazione e vedere andare (letteralmente) in fumo il grosso yacht avvolto dall’incendio.

Incendio in mare, la coppia famosa deve abbandonare il proprio yacht

La sala operativa di Portoferraio è stata allertata intorno alle 12:00, quando il comandante dell’imbarcazione ha segnalato la presenza di una densa coltre di fumo proveniente dai motori. Nel giro di poco tempo, le fiamme hanno avvolto gran parte dello yacht. A quel punto, il comandante e i due passeggeri si sono convinti che la scelta migliore per la loro sicurezza e per salvare la loro vita, era quella di abbandonare l’unità, che è affondata nel giro di poche ore.

L’intervento tempestivo della motovedetta Sar CP 892 di Portoferraio ha permesso di trarre in salvo i tre occupanti. I tre sono stati successivamente sbarcati nel porto di Marina di Campo per eventuali accertamenti medici. Stanno tutti bene, fortunatamente.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *