“Io suggerirei di andare alla messa di Natale in Svizzera, in Austria, in Slovenia, dove si scierà, si mangerà normalmente, e si farà tutto in modo normale. Trovo offensivo che si discuta di questa cosa, perché pensare che ci possa essere un cambiamento virologico sul fare la Messa alle 22, alle 21 o alle 24 è un’offesa all’intelligenza umana”. Ad affermarlo all’Adnkronos è il professor Alessandro Meluzzi, che interviene così sulle polemiche relative alla messa della vigilia di Natale, nell’ipotesi di un eventuale spostamento dovuto al coprifuoco delle 22 in tutto il paese. “Evidentemente stiamo parlando di stupidaggini -affonda il professore- Suggerisco di dirigersi per la Messa verso paesi normali, non verso paesi psicotici”.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *