A San Valentino, festa degli innamorati, spesso si decide di regalare un cucciolo, ma è davvero la cosa giusta? Facciamo alcune valutazioni.

Cucciolo cane gioca

A volte nella mente di una persona potrebbero balenare delle strane idee per compiacere oppure per rendere felice il partner. L’idea di stupire porta a delle decisioni non sempre ponderate a dovere.

Una di queste è quella di regalare un cucciolo a San Valentino. È un regalo incredibilmente dolce e romantico e su questo non c’è nessun dubbio. Ma è davvero la scelta giusta?

In questo articolo approfondiremo per bene l’argomento in modo tale da essere più consapevoli se farlo o non farlo. Inoltre, è importante capire il motivo.

Regalare un cucciolo a San Valentino: è una scelta giusta?

Sicuramente presentarsi a casa con un cucciolo stupirebbe qualsiasi persona, soprattutto se questa è amante degli animali e avrebbe sempre voluto un cane. Da questo punto di vista sarebbe decisamente la scelta migliore da fare in un’occasione speciale per farla rimanere a bocca aperta.

Tuttavia, ricordiamo che adottare un animale domestico non è una scelta che deve essere fatta a cuor leggero o per le motivazioni sbagliate. Siamo sicuri che il cane potrà stare bene? Analizziamo la cosa da diversi punti di vista.

Cane appena nato

Innanzitutto, bisogna essere sicuri che la persona abbia lo spazio adeguato dove far vivere un cane, che sia in giardino o in casa. Inoltre, deve avere il tempo di occuparsene.

Nel caso ci sia poco spazio e la persona non sia a casa spesso, il cane non è adatto perché è un animale che ha bisogno di spazio e di compagnia. Il gatto potrebbe andar bene, a patto che sia già svezzato e autonomo. Ma anche questo dipende da altri fattori.

Ad esempio, se la persona vive ancora con i genitori, molto meglio chiedere prima il loro parere perché potrebbero non amare gli animali o potrebbero soffrire di allergia.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento sul tema >>> Se ami davvero i cani, non dovresti scegliere di adottare una di queste razze

Infine, se la persona che deve ricevere il regalo abita in condominio, dovete prima accertarvi che gli animali siano accettati dal regolamento. Insomma, ci sono una serie di elementi da valutare e alla fine le risposte potrebbero non essere tutte positive.

Gattino appena adottato

Solo se c’è lo spazio, se la persona può dedicare il giusto tempo all’animale, se i genitori sono d’accordo e, eventualmente, le regole condominiali lo permettono, allora si può pensare a regalare un cucciolo a San Valentino. Altrimenti non è una buona idea. Di sicuro non lo è prendere in considerazione un cane o un gatto.

Detto questo, ci sono altri tipi di animali domestici che potrebbero, invece, essere più adatti al luogo e alla situazione. Non pensiamo ad animali impegnativi come gli uccelli o i conigli, ma piuttosto ad animali come i pesci e le tartarughe.

Questi si adattano meglio a spazi ristretti, sono silenziosi e non sporcano eccessivamente. Certo, questo non vuol dire che si possa trascurarli. Mai pensare che un animale, qualsiasi esso sia, possa volere meno attenzioni di un altro.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *