Sui social esplode il caso Pucci-Zorzi. Il comico Andrea Pucci finisce sulla graticola per un’infelice battuta omofoba all’indirizzo di Tommaso Zorzi utilizzata in uno spettacolo. A renderlo noto è stato lo stesso Zorzi. L’influencer ed ex vincitore di ‘Grande Fratello Vip’ ha raccontato nelle sue storie Instagram di aver saputo da un’amica che durante uno spettacolo, per scherzare sul gran numero di tamponi anticovid, il comico avrebbe detto: “Se sei fortunato il tampone te lo fanno in una narice, se sei str… te lo fanno in due narici, se sei molto str… te lo fanno in gola, se sei Zorzi in c..o”.

A quel punto Zorzi, dopo aver premesso di non voler fare polemica ma di replicare solo perché tirato in ballo, si è chiesto pubblicamente: “Parliamone un attimo. La cosa che mi fa impazzire è: tu che cosa ne sai? Tu che cosa ne sai di dove lo prendo io? Come fai ad arrogarti il diritto di salire su un palco e dire alla gente che io lo prendo in c..o. è una roba che mi fa impazzire”.

“Questa cosa degli omosessuali che lo prendono lì, siamo nel 2022, gli anni ’80 sono finiti, ci sono stati i ’90, i 2000, i 2010, sono passati 40 anni da quando poteva far ridere una roba del genere. Immaginate se io salgo su un palco e dico ‘oh ragazzi, ho rotto l’aspirapolvere ma non so se prenderne una nuova o usare la moglie di Pucci, con quello che suc…a’. Tu mi daresti del pazzo, mi diresti ‘come ca..o ti permetti, sciacquati la bocca. Ma siccome fa ridere si può dire che i gay lo prendono tutti nel didietro. A due giorni dal pride di Milano, si può dire? Secondo me Pucci mi deve delle scuse”, ha detto Zorzi in alcuni video, annunciando successivamente di essere stato bloccato dal comico su Instagram. Sui social, Instagram ma anche e soprattutto Twitter i commenti sulla vicenda sono diventati migliaia, nella quasi totalità in difesa di Zorzi e l’hashtag #pucci è diventato primo nelle tedenze.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.