windows 11 aggiornamento disponibile tutti cosa cambia v3 726101

Mentre Windows 11 24H2 si avvicina sempre più velocemente, Microsoft continua imperterrita a sfornare gli aggiornamenti mensili per il suo sistema operativo di attuale generazione. Proprio nelle scorse ore, l’ultimo aggiornamento opzionale per Windows 11 è arrivato per tutti i PC compatibili: quali novità porta con sé?

L’aggiornamento porta Windows 11 alla versione KB5039302 ed è disponibile per tutti gli utenti, compresi gli iscritti al programma Insider di Windows e chi possiede il sistema operativo in versione stabile. Per scaricare l’update, potete cercarlo nelle Impostazioni, recandovi nel menu “Windows Update” e cliccando su “scarica e installa”. Alternativamente, potete effettuare il download anche dal Microsoft Update Catalog.

Ovviamente, se possedete un PC già aggiornato a Windows 11 24H2, ovvero un desktop o un laptop iscritto al programma Beta di Microsoft o un PC Copilot+, l’aggiornamento non sarà disponibile per voi. La novità maggiore dell’aggiornamento, in ogni caso, è il supporto alla compressione nativa dei file su Windows 11. Ciò significa che potrete dire addio a Winrar e 7Zip, dal momento che dal prossimo update ci sarà un tool preinstallato nel sistema che vi permetterà di comprimere e decomprimere i vostri archivi direttamente dal menu a tendina che compare cliccando sul tasto destro del mouse.

Inoltre, potrete richiamare il tool anche tramite il programma “Crea archivio”, che supporta i formati Zip, 7zip e tar sia in termini di compressione che di decompressione. Tra le altre novità previste con l’aggiornamento, inoltre, troviamo un riposizionamento dell’app desktop di Copilot, che sembra verrà trasformato in una web app progressiva da Microsoft nel prossimo futuro: l’icona di Copilot, inoltre, è stata spostata dal centro della barra principale di Windows a una posizione più laterale, a sinistra dell’icona “Mostra desktop”, che a sua volta fa il suo ritorno nel sistema operativo.

Infine, la nuova build di Windows porta con sé la gestione degli account Microsoft direttamente dal menu Start del sistema operativo: la funzione, che è rimasta in beta per diversi mesi, si fa ora largo per tutti gli utenti anche in versione stabile. Tra i cambiamenti minori, infine, segnaliamo il supporto a Emoji 15.1, una serie di bugfix e alcune patch di sicurezza.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *