Verissimo questa stagione televisiva avrà un doppio appuntamento: di sabato e di domenica. Una scelta voluta dall’azienda e che Silvia Toffanin ha accettato dopo un bel po’ di riflessioni (“Ci ho pensato un bel po’, avevo dubbi ma alla fine ho deciso di provare. L’azienda ha voglia di sperimentare anche altro, per ora sono otto, dieci puntate poi si vedrà“).

Sempre fra le pagine de Il Fatto Quotidiano, la conduttrice ha svelato cosa cambierà nella puntata domenicale di Verissimo rispetto a quella del sabato.

“Ci adatteremo al cambio di pubblico e di giornata con ospiti differenti, con interviste più larghe. Cercheremo anche di stare su nomi legati all’attualità, per il resto Verissimo è Verissimo, il format è lo stesso con interviste e racconti. […] nella puntata di domenica ci sarà il pubblico in studio”.

E ancora:

“Tra i tanti ospiti saranno con noi il campione olimpico Marcell Jacobs e Federica Pellegrini. Sono due portatori di messaggi bellissimi, lui ha una storia di rivincita e di rivalsa. Lei ha una storia sportiva e umana che merita di essere raccontata e celebrata: è una ragazza di cui essere orgogliosi. E poi ancora il campione Gianmarco Tamberi con la fidanzata Chiara Bontempi, la prima intervista televisiva della mamma Belen Rodríguez, Ilary Blasi e l’atleta paraolimpica Monica Graziano Contraffatto.

Come scelgo gli ospiti? Guardo quello che accade, spesso sono legati all’attualità ma soprattutto sono ospiti che hanno la generosità di raccontarsi in modo più profondo. Perché ci scelgono dovrebbero dirlo loro, non è una questione economica perché tanti vengono gratis in promozione, questo ci tengo a dirlo. Sono orgogliosa e contenta che vengano da noi, magari alcuni vengono una volta si trovano bene e decidono di tornare.”

Verissimo prende il posto di Domenica Live, il commento di Silvia Toffanin

“Paragoni fra Verissimo e Domenica Live? Quando ho ereditato Verissimo era stato condotto da Cristina Parodi, Paola Perego e anche da Brindisi e Corbi. Anche lì c’è stato il paragone, a me però non piacciono perché mettono le persone in competizione. Noi facciamo il nostro mestiere, Mediaset mi ha chiesto questo nuovo impegno e ognuno ha un suo stile, un suo modo di fare tv. Barbara è una superprofessionista, fa questo lavoro anche da più anni di me, non c’è competizione.”



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *