Al momento non esistono vaccini commercialmente disponibili contro il Sars-CoV-2, anche se il 25 giugno la Commissione Militare Centrale Cinese ha approvato, soltanto per un anno e per il personale militare, l’utilizzo del vaccino realizzato dalla Cansino Biological. In Russia il candidato vaccino del Gamaleya Institute di Mosca, prima di completare la sperimentazione umana, ha ricevuto l’approvazione dell’ente regolatorio. Ma attualmente, secondo i rilevamenti effettuati dall’Oms, dalla London School of Hygiene and Tropical Medicine e dal Nih i candidati vaccini sono in totale 249: 19 basati su Dna, 32 su Rna, 52 su vettore virale, 18 su virus attenuato o inattivato, 77 su proteine, 15 su particelle simil-virus, e 36 che utilizzano altre piattaforme o per i quali non si hanno dettagli. Lo precisa in un focus l’Istituto Nazionale Malattie Infettive ‘Lazzaro Spallanzani’. Sono 48, inoltre, i candidati in fase clinica e 9 quelli arrivati alla fase 3 o 2/3 di sperimentazione sull’uomo.

Fonte