Due cortei per l’Ucraina di espressione contrapposta sono in corso a Milano. Nelle vie del centro, rappresentanti dei centri sociali ed esponenti della destra radicale stanno manifestando a poca distanza l’uno dall’altro per Kiev. I primi si sono dati appuntamento alle 15 in piazza Fontana per dimostrare che “Milano ama la libertà, contro ogni guerra e ogni fascismo”, ma anche per protestare “contro l’iniziativa organizzata dai neofascisti a sostegno dell’aggressione Russa all’Ucraina”. Gli altri si sono dati appuntamento in piazzale Cadorna per una fiaccolata.

Un agente di polizia è rimasto ferito durante il tentativo di bloccare il corteo dei centri sociali. Fonti della questura spiegano che il corteo, organizzato dalla Rete Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale era giunto in Largo Cairoli quando “un gruppo di circa 70 persone, esponendo striscioni e accendendo fumogeni, si è staccato contravvenendo alle indicazioni di via Fatebenefratelli, per tentare di accedere in Foro Bonaparte facendo pressione per alcuni minuti sui reparti inquadrati di polizia e carabinieri”. “Il contingente della forza pubblica ha contrastato e respinto i facinorosi riconducibili all’area antagonista e nelle brevi ma concitate fasi di contatto, è stato ferito un funzionario di polizia”.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *