134445.t.W320.H200.M4

– L’ex presidente americano Donald Trump ha lasciato la Florida per recarsi a New York dove oggi è atteso per la storica udienza per il caso della pornostar Stormy Daniels. Sarà il primo ex presidente americano a finire sotto inchiesta penale. La città è blindata con transenne e agenti intorno al tribunale di Manhattan e alla Trump Tower.

Secondo quanto riportano i media americani, il giudice Juan Merchan ha deciso di consentire l’ingresso in aula dei fotografi ma vieterà alle telecamere di riprendere l’udienza di Donald Trump. I fotografi saranno ammessi nei corridoi ma in aula potranno scattare foto solo prima dell’udienza. I legali dell’ex presidente si erano espressi contro le telecamere per evitare che l’udienza di trasformasse in un circo. Subito dopo l’udienza il procuratore di Manhattan Alvin Bragg terrà una conferenza stampa.

Trump ha dichiarato che il procuratore di Manhattan dovrebbe “dimettersi” e dovrebbe essere “incriminato”. All’ex presidente non saranno imposte manette né foto segnaletica e in generale dovrebbe essergli risparmiato il tradizionale trattamento riservato ai criminali comuni. I capi di accusa contro Trump sarebbero 34, fra i quali falsificazione di documenti aziendali. Il giudice potrebbe imporre al tycoon di non parlare della sua incriminazione durante la campagna elettorale.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *