Un’intervista, due domande, un mare di interrogativi. È dall’incontro con William Kentridge e la sua straordinaria opera Triumphs and Laments sui muraglioni del Lungotevere, potente, poetica e ironica riflessione sull’uomo il tempo e l’oblio, che prende il largo il cortometraggio Maree della memoria – Tides of Memory di Luisa Mariani che ne è regista, autrice e interprete. Il film è stato selezionato nella categoria ‘short films’ all’International New York Film Festival 2020 che quest’anno, a causa della pandemia mondiale, si tiene in forma virtuale – ‘a virtual reality online event’ – dal 18 al 21 giugno 2020, sul sito ufficiale dell’INYFF, attraverso apposita piattaforma.

Fonte