Un gesto davvero sconsiderato

Un povero squalo è stato portato a riva in Sardegna, per fare un selfie sulla battigia insieme al piccolo animale. L’animale marino, probabilmente una verdesca, rischiava di morire. Per fortuna l’intervento degli altri bagnanti, indignati per quello che è un gesto sconsiderato, ha permesso allo squalo di ritornare presto in acqua.

Siamo in località Fontanamare, nel comune di Gonnesa, nella provincia del Sud Sardegna, nella regione dell’Iglesiente. Questo è un giorno di mare come tanti altri, ma si trasforma in un brutto momento per un povero animale marino tirato fuori dal suo habitat naturale.

A un certo punto un gruppo di persone che facevano il bagno nello splendido mare della Sardegna sud occidentale hanno incontrato un piccolo squalo, probabilmente una verdesca. Le correnti lo aveva trascinato a riva. Ma al posto di aiutarlo a tornare in mare, lo hanno tirato fuori dall’acqua per farsi un selfie con lui.

L’animale si trovava in difficoltà, come si vede dal video pubblicato da Cagliaripad.it. Alcuni uomini lo individuano mentre le correnti lo riportano a riva. Si vede l’animale boccheggiare sul bagnasciuga. Ma al posto di riportarlo in acqua, si fermano a fare selfie con lui, mettendo ancora più a rischio la sua vita.

Per fortuna altre persone presenti in spiaggia hanno prontamente chiesto ai bagnanti di riportare in mare lo squalo prima che potesse morire. C’è voluto un po’ di tempo, ma alla fine lo squalo è stato riportato nel suo habitat naturale, dove ha ricominciato a nuotare.

Squalo portato a riva in Sardegna per un selfie, l’indignazione sui social dopo la pubblicazione del video

Non appena hanno pubblicato il video sui social, molti i commenti negativi per quello che è un vero e proprio gesto di crudeltà nei confronti di un povero animale in difficoltà.

Per fortuna i bagnanti presenti hanno convinto quel gruppo di persone a liberare l’animale!



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.