Silvia Toffanin durante la lunga intervista rilasciata a Giuseppe Candela per Il Fatto Quotidiano ha toccato vari temi e dopo aver dichiarato che se non avesse incontrato Pier Silvio Berlusconi probabilmente ora non farebbe televisione, ha anche confessato di aver detto molti no a livello lavorativo preferendo restare nella sua comfort zone di Verissimo.

“Io non ho l’ambizione di fare prime time o varietà, mi piace fare il mio programma. Posso metterci del mio, è nelle mie corde. Sarebbero anche impegni importanti, i miei figli sono piccoli e amo seguirli tanto, non mi piace stare lontano da loro troppo tempo. Preferisco fare una cosa che mi piace e concentrarmi su quello. Ringrazio per l’opportunità e le proposte ma quest’anno facciamo già un passo avanti con la domenica. Verissimo in prima serata? Mai dire mai, potrebbe essere ma già lo vivo come fosse un prime time. Non vivo la distinzione, per me è una fascia importante e mi impegno tanto. Non ho queste ambizioni, non penso di essere adatta ad altro.”

Silvia Toffanin: “Ho detto no al Festival di Sanremo”

Fra i tanti no detti da Silvia Toffanin anche uno ad Amadeus che la voleva come co-conduttrice dell’ultimo Festival di Sanremo.

“Se mi era stata offerta la co-conduzione? È vero, mi ha fatto piacere ma in quella occasione ho preferito dire di no. So che tutti sognano Sanremo ma io non lo vivo come un mio obiettivo. Non ho l’ambizione di essere in video a tutti i costi, mi piace fare le cose dove posso portare un valore aggiunto, esserci per esserci non fa per me.”

E ancora:

“Cambiare rete? Mediaset è casa, sono nata e cresciuta qui. È il posto migliore per me.”

Una bellissima intervista, ce ne fossero di Silvia Toffanin.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *