Quando ieri pomeriggio è stata confermata (anche se i canali social della trasmissione tutt’ora tacciono) il nome di Sonia Bruganelli alla corte di Alfonso Signorini è esploso un gran chiacchiericcio. Questo perché la moglie di Paolo Bonolis, nel corso di questi ultimi mesi, ha più volte manifestato apertamente la volontà di non ritornare a fare l’opinionista.

Fra i tanti giornalisti ad aver detto la loro in maniera pungente anche Giuseppe Candela (firma di Dagospia) e Davide Maggio. Quest’ultimo – oltre ad aver scritto di non trovare credibile Sonia Bruganelli una seconda volta al Grande Fratello Vip, ha anche svelato un succoso retroscena.

“Quella di Lady Bonolis, però, non sembrerebbe essere affatto una prima scelta. In barba a quanto trapelato negli scorsi mesi, infatti, ci risulta che non ci fosse nessuna volontà di riconfermare le opinioniste uscenti. Le new entry erano già pronte ma una delle due nuove opinioniste non sarebbe stata approvata dai mamma santissima di Cologno. Il suo nome? Giulia De Lellis. Ebbene sì, ad occupare la poltrona della Bruganelli avrebbe dovuto esserci proprio l’influencer romana”.

La notizia è stata commentata ieri dalla stessa Bruganelli che su Instagram – riprendendo proprio un articolo di Biccy – ha scritto: “In realtà lo hanno chiesto a Pippo, poi a Topo Gigio e infine a Napo Orso Capo. E niente, non poteva nessuno“. Per poi aggiungere in un post “Tutto fumo e niente arrosto, ops!“.

287949814 781050782922742 6496740429003544484 n

Signorini fa chiarezza su Bruganelli e De Lellis: come stanno le cose

A rompere il silenzio oggi è stato proprio Alfonso Signorini, da sempre restio all’uso dei social. “Siete in molti a chiedermelo: non ho mai contattato Giulia De Lellis per fare l’opinionista al GFVip. Ci pensai quattro anni fa, per la mia prima edizione. Glielo proposi, lei accettò, ma poi purtroppo la cosa non andò in porto. Tutto qua“.

285494758 441126427540425 4800855099200220573 n



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *