Ieri sera sono tornate Le Iene e fra i tanti servizi realizzati anche uno su Marcella, una 60enne che per 15 anni ha amato Hugh Jackman. L’uomo, che si è presentato alla donna con le foto dell’attore, aveva detto di chiamarsi Simone e di essere un medico.

“Gli ho dato intorno a 900 mila euro, i risparmi di una vita. Ora sul conto corrente avrò 14 euro e la casa pignorata. Ora ho 60 anni e lavoro assemblando lampadine, faccio l’operaia. Prima facevo una vita agiata e tranquilla. Ho due matrimoni alle spalle e vivevo serenamente con l’affitto di un grande ufficio a Milano che ho ereditato da mio padre”.

E ancora:

“Fino a quando nel 2009 su un sito di incontri conosco Simone, un uomo di qualche anno più giovane di me. Era un medico chirurgo e psicoterapeuta. Un uomo affascinante che mi riempie di attenzioni. Messaggi, chiamate, email. Dopo un anno e mezzo ho capito di essere innamorata di lui. Avremmo dovuto sposarci, prendere tre bambini in adozione e comprare una casa”.

Una truffa amorosa nel vero senso della parola.

“Quando mi ha chiesto soldi in prestito per acquistare macchinari per lo studio medico glieli ho dati, aveva la mia completa fiducia. Quando gli ho detto che il mio sogno era quello di avere un maneggio e una fattoria didattica per i bambini lui mi ha detto ‘ci penso io’. E gli ho inviato soldi per comprare tutto: fattoria, cavalli, pavoni, altri animali. Poi subentra la sua malattia. Gli ricarico la PostePay tutti i giorni per aiutarlo con le visite, ho venduto pure l’ufficio a Milano. Gli ho inviato soldi dal 2010 al 2020. Non ci siamo mai visti, neanche in videochiamata. Lui abitava a Napoli, io a Milano. Mi diceva che si sarebbe organizzato per venire”.

Si innamora di un uomo in chat e gli invia 900 mila euro, ma era Hugh Jackman

La relazione finisce quando il figlio di Marcella le apre gli occhi.

“Mi sono fermata quando uno dei miei figli mi ha detto ‘fermati, questo ti prende in giro’. Così ho chiesto indietro i soldi a Simone. Ho fatto denuncia contro ignoti, perché Simone non esiste. Sono arrabbiata con me stessa perché potevo essere meno d3ficiente, lui è un truffatore professionista quindi chapeau”.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *