Sfera Ebbasta, fino a poche ore fa, non aveva commentato quanto successo a San Siro con quel ragazzino che era salito sul palco per abbracciarlo, dato che si era limitato a sfogarsi col suo pubblico presente allo stadio.

“Lo dico una volta sola raga: quando vi devo dare il cinque scendo io, per favore non venitemi a cagare il cazzo sul palco. Vi scongiuro. Per favore. Vi voglio bene a tutti e ovviamente scenderò a darvi il cinque a tutti, uno per uno a tutti e sessantamila, ma basta salire sul palco perché se si fa male qualcuno poi è colpa mia, anche se ovviamente non è così“.

Ieri sera a parlare è stato il ragazzino che con un video su TikTok ha spiegato il suo punto di vista.

“Ciao ragazzi, io sono quello che ieri è salito sul palco e che poi è stato respinto. Vedo che tanta gente nei commenti sta andando contro Sfera e può essere in parte giusto per il modo sbagliato che lui ha usato nei miei confronti, ma è anche sbagliato quello che io ho fatto, quindi comprendo. Però sì, lui avrebbe potuto cambiare il modo. In ogni caso non me la prendo con Sfera perché anche io al suo posto probabilmente avrei fatto la stessa cosa. Resterà comunque il mio idolo e continuerò ad ascoltare le sue canzoni”.

Il ragazzino, infine, ha inviato un messaggio a Sfera Ebbasta: “Comunque Sfera se vedrai questo video non volevo farti passare per quello cattivo e non volevo metterti tutta la gente contro e sarai sempre il mio idolo“. Morale della favola? Sfera ha risposto: “Mi spiace per il ragazzino che è salito sul palco. Scusami bro, non volevo. Se qualcuno lo conosce me lo linki egli regalo un accredito per uno degli show del 2025“. Tutto è bene quel che finisce bene.

Schermata 2024 06 28 alle 15.20.07



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *