Una delle razze più amate e anche una delle più colpite dai tumori, in futuro però potrebbe non essere più così

Scoperto un gene associato allo sviluppo dei tumori nei Golden Retriever

Senza dubbio alcune razze di cani sono più iconiche di altre e tra queste il Golden Retriever è certamente da annoverare. Il fascino di un cane considerato universalmente tra i più buoni e che ha trovato rilancio anche nel cinema, diventando il protagonista della stupenda storia raccontata nella pellicola “Io e Marley”, questa razza, tuttavia, sembra essere colpita anche da una sorta di maledizione che la vede purtroppo tra le maggiormente inclini ad ammalarsi di tumore. Un team dell’universita della California ha però fatto una straordinaria scoperta in queste ultime settimane, una scoperta che potrebbe permettere a questa razza di risolvere tale difetto genetico e non solo, anche l’uomo potrebbe trarre vantaggio.

Scoperto il gene che causa il cancro nei Golden Retriever, un passo importante verso il futuro

Scoperto un gene associato allo sviluppo dei tumori nei Golden Retriever

La ricerca sta compiendo passo da gigante nella lotta ai tumori e, come spesso è accaduto, gli studi che riguardano gli animali possono poi ritenersi validi anche per quel che riguarda l’uomo. Proprio per questo motivo la scoperta fatta dai ricercatori dell‘Università di California risulta essere così importante, una ricerca che pare essere riuscita nell’intento di selezionare il gene specifico che causerebbe il cancro con tale maggiore probabilità nei Golden Retriever.

Iscriviti al nostro nuovissimo canale WHATSAPP e ricevi ogni giorno storie e video inediti solo per te

Tra i cani di taglia più grande i Golden retriever sono anche quelli tra i più longevi e proprio durante uno studio incrociato che ha messo a confronto analisi genetiche di cani di questa razza ancora vivi a 14 anni e di altri morti prima del 12 esimo anno di età è emersa l’esistenza di alcune varianti di un gene in grado di sortire effetti diversi sulla vita del cane.

Scoperto un gene associato allo sviluppo dei tumori nei Golden Retriever

Il concetto di base era quello che, se nonostante questa razza fosse soggetta al cancro alcuni elementi fossero in grado di vivere anche 16 anni, forse era perché questi possedessero qualcosa di particolare, un gene in grado di combattere in qualche modo l’insorgenza del cancro ed il gene saltato all’occhio è stato poi chiamato HER4. Secondo i ricercatori questo gene aiuterebbe alcuni cani a vivere di più per via di una sua proteina correlata che fa parte dei recettori del fattore di crescita epidermico umano, recettori che indicano alle cellule di proliferare. Un risultato che ha lasciato tutti di stucco soprattutto perché il gene HER4 era già stato studiato in quanto molto spesso sovra espresso anche nei casi di tumore al seno nelle donne.

A questo punto sembra chiaro che in qualche modo questo gene sia davvero correlato al cancro, motivo per cui alcuni ulteriori studi sono già in atto per scoprirne di più e capire se magari possa essere possibile combattere queste patologie lavorando proprio su tali geni. Ovviamente parliamo di una ricerca agli albori, ma senza dubbio in grado di suscitare molto interesse nella comunità scientifica e, chissà, magari in futuro riusciremo a combattere in maniera netta il cancro proprio grazie all’aiuto dei nostri soliti angeli custodi a 4 zampe.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *