Che tra Khady Gueye e Pietro Fanelli non corresse buon sangue l’abbiamo capito già nella prima puntata de L’Isola dei Famosi quando Vladimir Luxuria ha chiesto ai nip come andassero le cose a Playa Espinada. I due naufraghi non riescono a trovare un punto d’incontro e ieri sono scoppiate scintille.

La modella ha accusato il collega di non essere partecipe alle attività del gruppo, ma di godere del loro lavoro: “Fino ad adesso l’abbiamo tutelato anche troppo. Non fa niente dalla mattina alla sera e se prendiamo qualcosa lo dividiamo comunque con lui. Siamo sempre disponibili e lui no. Ieri ad esempio abbiamo riparato il tetto della capanna per dormire e lui stava a rilassarsi fermo seduto in spiaggia fino a che non abbiamo finito ed era tutto pronto. Poi però alla fine si è messo lo stesso sotto. Si fanno queste attività per cercare di sopravvivere e lui non partecipa, questo inizia a darmi molto fastidio. Poi ha delle maniere cafone, maleducate da ragazzino bamboccio ineducato“.

Scintille tra Khady e Pietro.

Dopo essersi lamentata con gli altri naufraghi, Khady ha affrontato Pietro e sono scoppiate scintille: “Guarda che ci stiamo stufando dei tuoi atteggiamenti da egoista. Abbiamo riparato la capanna e non hai fatto nulla, poi però sei stato il primo a entrare dentro e dormire. E non dire che costruisci. Costruisci cosa? Degli stendini? Fai cavolate, fai giochi, blateri, bluffi, metti in bocca parole ad altri. Hai questi atteggiamenti che innervosiscono e lo fai intenzionalmente. Ho avuto pazienza fino ad adesso, ti ho sempre assecondato, ti ho sempre trattato come un fratello, ma adesso mi hai rotto davvero e quindi basta“.

Il ragazzo è sbottato ed ha accusato la Gueye di avercela con lui senza motivo: “Ma quali atteggiamenti? Costruisco anche io le cose e non vi rompo la min***a. Ma lasciami stare e smettila. Se questo infastidisce allora da stasera starò fuori. Basta accusarmi di tutto, ditemi una volta in cui vi ho attaccato“.

Iniziamo benissimo!



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *