“Tante donne candidate alla vittoria ma ad un certo punto dovremmo smettere di sottolineare il femminile e il maschile, solo allora ci sarà una vera differenza”

Giorgia
Giorgia

E’ ora di una donna a Sanremo? Sono passati 10 anni dal trionfo di Arisa nel Festival del 2014 con Controvento. Il 2024 può essere l’anno ‘rosa’ all’Ariston? L’interrogativo non pare appassionare Giorgia, co-conduttrice nella seconda serata oggi accanto ad Amadeus. “Ad un certo punto dovremmo smettere di sottolineare il femminile e il maschile, solo allora ci sarà una vera differenza”, dice l’artista quando si parla della possibilità di un podio tutto in rosa e del fatto che manca da 10 anni una vittoria femminile al Festival. “Si parla di musica, di interpreti. E comunque in questo Festival ci sono tante donne candidate alla vittoria. Arriviamo a sabato”. Le premesse ci sono tutte. Loredana Berté al comando della classifica dopo la prima serata, Angelina Mango e Annalisa a gonfie vele, Emma sempre protagonista…

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *