Se dopo quasi tre mesi di guerra è ancora la crisi ucraina ad accendere il dibattito politico, nella settimana dal 23 al 28 maggio continua in Parlamento l’iter delle principali leggi legate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (al netto del Ddl Concorrenza dove ancora non c’è un accordo di maggioranza).

A Montecitorio, dopo il via libera in commissione Affari sociali, comincia la discussione generale sulla delega al governo per il riordino della disciplina degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, una riforma collegata al PNRR che punta a modernizzare e a rendere più efficiente la governance degli IRCCS.

In calendario anche il seguito delle discussioni sulle mozioni concernenti la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale e sul contrasto della peste suina africana.

In Senato è calendarizzata la relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio sui percorsi di trattamento per uomini autori di violenza nelle relazioni affettive e di genere.

Commissione affari sociali

Nella commissione presieduta da Marialucia Lorefice cominciano le audizioni su tre atti del governo: lo schema di decreto legislativo sulle disposizioni in materia di sistema di identificazione e registrazione degli operatori, degli stabilimenti e degli animali per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento, lo schema di decreto legislativo per adeguare e raccordare la normativa nazionale in materia di prevenzione e controllo delle malattie animali che sono trasmissibili agli animali o all’uomo, alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/429 e lo schema di decreto legislativo recante disposizioni di attuazione del regolamento (UE) 2016/429 in materia di commercio, importazione, conservazione di animali della fauna selvatica ed esotica e formazione per operatori e professionisti degli animali, anche al fine di ridurre il rischio di focolai di zoonosi. Saranno auditi i rappresentanti del Sindacato italiano veterinari medicina pubblica (SIVeMP), del Sindacato italiano veterinari liberi professionisti (SIVeLP), della Federazione nazionale Ordini veterinari italiani (FNOVI) e dell’Associazione nazionale medici veterinari italiani (ANMVI), di Federcaccia, dell’Associazione nazionale libera caccia (ANLC), di Enalcaccia e di Arcicaccia.

Martedì 24 maggio dovrebbe essere approvata nella commissione in sede legislativa, dopo un lungo iter, la legge in materia di trasparenza dei rapporti tra le imprese produttrici, i soggetti che operano nel settore della salute e le organizzazioni sanitarie anche detta legge sulla “sanità trasparente” (relatore il pentastellato Nicola Provenza).

Si voterà anche sulla disciplina delle attività funerarie e cimiteriali, della cremazione e della conservazione o dispersione delle ceneri.

Quattro le interrogazioni: quella di Alessio Villarosa (Misto) sulle iniziative per il trattamento dell’atrofia muscolare spinale (Sma), quella di Marcello Gemmato (Fdi) su interventi volti alla ristrutturazione dell’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, una di Fabiola Bologna (Coraggio Italia) su iniziative per garantire la home therapy ai pazienti affetti da malattie rare e quella di Elena Carnevali (Pd) sull’approvazione del nuovo Piano oncologico nazionale.

Commissione Sanità

Nella commissione presieduta da Annamaria Parente proseguono le audizioni sull’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni relative ai dispositivi medici informali e sulla prevenzione e controllo delle malattie animali che sono trasmissibili agli animali o all’uomo. Saranno ascoltati i rappresentanti della LAV e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Umbria e delle Marche, oltre a quelli di Confindustria dispositivi medici e dell’ANDI. Sulla disciplina dell’autista soccorritore saranno auditi i rappresentanti della UIL FPL.

Prosegue inoltre l’esame in sede consultiva sul ddl 2598 “ulteriori misure attuazione PNRR”: relatore il pentastellato Giuseppe Pisani.

 



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.