La Vice Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, Paola Boldrini (Pd), ha preso carta e penna e ha scritto al Presidente della Commissione Salute delle Regioni Raffaele Donini (Assessore alla Sanità della Regione Emilia-Romagna) in particolare sul tema della riforma ordinamentale e formativa dell’operatore sociosanitario e dell’istituzione del profilo professionale di autista soccorritore, che sarà all’esame della Conferenza. 

«Ho appreso con soddisfazione che oggi si svolgerà un incontro della Commissione Salute con i sindacati confederali sulle questioni non risolte del personale del SSN, a cui dobbiamo tanto, specie in questa fase pandemica, e ai quali ancora non abbiamo ancora riconosciuto e dato quanto a loro è dovuto» esordisce Boldrini. 

«Ho appreso – aggiunge la senatrice Pd – che sarà all’esame di tale confronto anche vicende che si trascinano da anni, troppi, e ai quali, a giudizio non solo mio, vanno date risposte positive, concertate, condivise e comprese con le rappresentanze sindacali e professionali, nel più breve tempo possibile anche nella prospettiva ormai in essere dell’attuazione per quanto previsto in materia di potenziamento del SSN nel PNRR, quali, ad esempio esemplificativo le questioni riguardanti l’annosa questione della riforma ordinamentale e formativa dell’operatore sociosanitario e dell’istituzione del profilo professionale di autista soccorritore»

«A tal fine di contribuire alla definizione di una proposta che sia rispondente alle giuste attese sia del personale interessate che della governance delle aziende sanitarie e degli altri enti interessati e, soprattutto, dei cittadini, mi permetto di inviarti le proposte di legge che in materia ho depositato, dopo un fruttuoso confronto con le rappresentanze sindacali e professionali interessate che le hanno condivise, la prima AS.2071 “Riordino del profilo professionale e della formazione dell’operatore sociosanitario” che, come vedrai affronta in forma completa la contestualizzazione delle competenze di questa importante figura assistenziale nell’attuale condizione demografica e nosologica del Paese e la seconda l’AS. 2231 “Riordino del sistema di emergenza e urgenza preospedaliero e ospedaliero” che all’articolo 6 punto 15, 17 e 18 delinea competenze e formazione dell’autista soccorritore, figura quantomai fondamentale nel sistema dell’urgenza ed emergenza sanitaria».



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.