“Quanti secondi ci ho messo a decidere? Pochi attimi, ma sono stati attimi di popolo perché siamo stati inondati tutti dello stesso sentimento”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a “Tagadà” su La7, rispondendo a una domanda sulla decisione di intitolare lo stadio San Paolo a Diego Armando Maradona, morto ieri all’età di 60 anni. “Intitoleremo questo stadio che fa parte della nostra vita e della nostra storia al più grande giocatore di tutti i tempi. Nel giro di 10-15, giorni in tempi rapidissimi, chiuderemo anche la pratica formale”, ha aggiunto de Magistris.Zca

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *