Andrea Pucci ha risposto – via social – alla polemica che ha scatenato su Tommaso Zorzi. Nel farlo ha scomodato addirittura Papa Wojtyla immortalato in uno sbadiglio: “Che noia le polemiche“, con tanto di fragorosa risata.

Ma cosa era successo? Il fatto risale ad un paio di giorni fa quando una battuta del suo show ha fatto il giro del web. Una battuta squallida e anacronistica su Tommaso Zorzi.

“Ragazzi una mia amica ieri è andata a vedere uno spettacolo di Andrea Pucci e mi ha mandato un audio”. – Ha raccontato Tommaso Zorzi – “Stamani mi ha riferito una battuta che lui ha fatto. ‘Abbiamo passato tutto lo scorso anno a farci fare tamponi. Si entrava in queste strutture dove tutti bardati ti infilavano il tampone in una narice. Se erano str***i anche nell’altra e se eri Tommaso Zorzi pure nel c**o’. Cioè la battuta d’apertura è che ti fanno il tampone in una narice, se trovi quello st***zo in tutte e due e se ti chiami Zorzi te lo buttano nel C. Ma anche no!

A me la cosa che mi fa impazzire di tutto ciò è che tu cosa ne sai? Cosa ne sai di dove lo prendo io? Come fai ad arrogarti il diritto di salire su un palco e di urlare che io lo prendo lì? Questa è una roba che mio fa impazzire, questa storia che tutti i gay lo prendono è vecchia e anni 80.

Immaginate se io salissi su un palco a dire che ho rotto l’aspirapolvere e che potrei usare la moglie di Pucci al suo posto tanto aspira uguale. Giustamente lui mi direbbe che sono pazzo e anche giustamente. Però io perché sono gay posso essere usato per queste battute? Secondo me lui mi deve delle scuse. Tra l’altro ho scoperto che mi ha bloccato su Instagram!”

A “rispondere” è stato anche Discovery. Lo ha fatto tramite un meme citando il titolo del libro di Tommaso Zorzi. Geniali.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.