“Stiamo vivendo un brutto sogno che sta minando tutta la struttura dei 100mila impianti sportivi che ci sono in Italia. Nonostante l’andamento della curva epidemiologica stia scendendo, a giugno riapriremo con limitazioni. Gli studi hanno dimostrato che l’aumento dei contagi non dipende dalle strutture sportive”. Lo ha detto Andrea Pambianchi presidente Ciwas, in occasione dell’evento digitale “Lo sport al centro della ripartenza del Paese – Ipotesi e prospettive per una rivoluzione culturale” promosso da Asi, Associazioni Sportive e Sociali Italiane, in collaborazione con Adnkronos Comunicazione e Ciwas.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *