Non soltanto Lucio Presta, oggi al Festival della Tv tra gli ospiti c’era anche Francesca Fagnani, che ha svelato qualche curiosità su Belve. La giornalista e conduttrice ha raccontato alcuni aneddoti ed ha ricordato due tra gli ospiti più difficili che ha intervistato, si tratta di due politici. Uno le ha fatto decine di chiamata in poche ore, un altro invece le ha chiesto di fare un taglia e cuci all’intervista e le ha anche ricordato di essere un personaggio potente. La Fagnani però ha precisato che entrambe le interviste sono andate in onda in versione integrale.

I due ospiti difficili di Belve: “Lui mi ricordò che era uno potente”.

“Poi devo dire che quelli che fanno più richieste perché sono abituati peggio sono i politici. Un paio mi hanno dato la morte. Uno in particolare mi ha fatto tra messaggi  e telefonate, le ho contate erano 54. Dal pomeriggio da quando questa persona è uscita fino alla messa in onda.  Che cosa voleva? Ha fatto delle richieste, mi diceva ‘allora tagli questo e metti quest’altro. Ovviamente io non ho censurato o tagliato nulla.  Quindi con me è stato proprio fiato sprecato. Però uno che ti dice questo significa che è una prassi.

Un altro ancora mi scriveva ‘ti prego taglia questa cosa’.  E ha anche aggiunto ‘ricordati che io sono ancora potente’. Sì, proprio questo mi è stato detto. Tutto questo ti dice di una prassi e lo ripeto. Poi Ferrero se n’è andato e si è nascosta la liberatoria nella camicia. Se n’è andato via. A lui non era piaciuta l’intervista che gli avevo fatto Parlo di Massimo Ferrero e lo conosciamo tutti, l’ex presidente della Sampdoria. Non gli era piaciuta l’intervista. Non mi ha firmato la liberatoria, si è nascosto il foglio nella camicia tutta abbottonata e se n’è  andato subito via”.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *