Una donna dopo 5 giorni di agonia è deceduta questa mattina per via di un incidente domestico: cosa è successo

Un pranzo tra amici, approfittando delle belle giornate per fare una grigliata in compagnia si è trasformato in una giornata di lutto per una famiglia del napoletano. L’accaduto si è svolto in pochi istanti, mentre la donna stava accendendo il barbecue per preparare le pietanze da cucinare all’aria aperta. Le fiamme, inaspettatamente, hanno preso il sopravvento e si sono propagate rapidamente, causando gravi ustioni alla 41 enne di San Giorgio a Cremano.

Barbecue

Gli inquirenti stanno indagando per capire le cause precise dell’episodio e verificare se ci siano state eventuali negligenze o errori nella gestione del barbecue. La donna era stata trasportata all’ospedale Cardarelli di Napoli e ricoverata in terapia intensiva in condizioni gravissime con ustioni di secondo e terzo grado. Le speranze di vita per lei erano sconfortanti e nella mattinata di oggi, dopo 5 giorni di agonia e dolori strazianti, è deceduta. La famiglia della donna è in stato di choc e chiede giustizia per quanto accaduto.

Barbecue 1

Il sindaco di San Giorgio a Cremano ha espresso il suo cordoglio per la perdita e ha invitato tutti i cittadini a prestare massima attenzione nell’utilizzo di dispositivi potenzialmente pericolosi come i barbecue, spesso sottovalutando i rischi che possono comportare.

Barbecue 2

Questo ennesimo incidente domestico ci ricorda l’importanza di seguire tutte le norme di sicurezza e di essere estremamente cauti quando si maneggiano fuochi all’aperto. La vita di una persona cara può essere spezzata in un attimo, per una disattenzione, lasciando dietro di sé un lutto infinito per i familiari e gli amici.

Barbecue 3

Il decesso della donna di 41 anni di San Giorgio a Cremano è un duro monito per tutti noi: la sicurezza viene sempre prima di tutto, anche durante momenti di svago e di relax. Speriamo che questa tremenda tragedia possa sensibilizzare tutti sulla necessità di prestare la massima attenzione e di evitare situazioni potenzialmente pericolose che potrebbero causare danni irreparabili.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *