Com’è essere stata una ragazza di Non è la Rai? A rispondere ad un lunghissimo editoriale del Corriere della Sera sono state Eleonora Cecere e Angela Di Cosimo.

Ad Eleonora, ad esempio, fu mandata una bambolina voodoo.

“Alle mie amiche regalavo i miei vestiti, tanto a noi arrivavano a pacchi, avevamo gli sponsor. Una mattina al mercato di Tor San Lorenzo vedo un banchetto con i vestiti Phard, sopra un grande cartello: I VESTITI DELLE RAGAZZE DI NON È LA RAI, lì mi sono sentita importante. Col primo stipendio sono andata da Bacillario a via del Corso a farmi fare un chiodo su misura”.

E ancora:

“Arriva una bambolina un’altra e un’altra. L’ultima con uno spillo in testa e un cappio al collo, insieme a un biglietto che diceva “questa sei tu”. Erano bamboline voodoo. Un giorno ricevo un cd, eravamo al Palatino, io, Ilaria, Angela, Pamela scendiamo in sala prove per ascoltarlo. Lo mettiamo e parte la voce di uomo che dice: “Eleonora, ti farò molto male”.

Non è la Rai, Angela choc: “Ho ricevuto dei peli pubici”

“Una volta ho ricevuto una valigetta ventiquattrore con dentro santini e peli pubici. Ma ancora: minacce di morte, foto sconce, lettere volgari (vorrei farti questo, quello…). Solo a casa mi sentivo al sicuro”.

E ancora:

“Un pomeriggio citofona una tizia che mi chiede di scendere. Io scendo, e lei dice che vuole menarmi, motivo: il fidanzato l’ha lasciata per colpa mia, si è innamorato di me dalla televisione. La verità è che tutti sapevano l’indirizzo di casa nostra, chiunque poteva venire e farci del male”.

Netflix dovrebbe fare un documentario su questa vicenda. Italian Horror Story: Non è la Rai. Pensare che una di loro, Pamela Petrarolo, in Honduras fino alla scorsa settimana perché nel cast de L’Isola dei Famosi, mandava messaggi al sole.

pamela petrarolo playa sgamada
pamela petrarolo playa sgamada

L’articolo Non è la Rai, i retroscena choc: “Ricevevamo bambole voodoo, peli intimi, minacce..” proviene da Biccy.it.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.