() – Uno sconto del 50% sulle tariffe per l’utilizzo dei monopattini in sharing ai titolari di un abbonamento annuale ai mezzi pubblici della Capitale: è l’iniziativa annunciata da Bird, l’azienda californiana leader nel servizio di sharing di monopattini e biciclette elettriche che opera in oltre 400 città nel mondo e presente a Roma dal 2019.

Nel rispetto delle linee guida evidenziate dal Campidoglio, Bird ritiene infatti fondamentale incentivare l’intermodalità dei sistemi di trasporto, settore in cui i monopattini possono ergersi a protagonisti per coprire il cosiddetto “ultimo (o primo) miglio”, cioè quel segmento di spostamento urbano che va dalla fermata del mezzo pubblico a casa, l’ufficio o ad altre destinazioni quotidiane. In questo contesto, la micromobilità rappresenta un’opportunità di trasporto altamente competitiva sotto il profilo dell’economia di spesa, del rispetto dell’ambiente e della flessibilità. Bird sta altresì rafforzando la presenza di monopattini nelle stazioni di interscambio.

L’iniziativa si aggiunge a quella già varata nel mese di giugno che ha l’obiettivo di prevenire il “parcheggio selvaggio” dei mezzi: Bird infatti ha iniziato a sperimentare in alcune zone di Roma, la prima città d’Europa, il suo avanzatissimo tool di parcheggio, Bird VPS, che utilizza una tecnologia scalabile e rivoluzionaria. Grazie all’API geospaziale ARCore di Google, consente all’azienda di geo-localizzare i monopattini parcheggiati con una precisione millimetrica, sfruttando anni di scansioni 3D di Google, la realtà aumentata (AR) e i dati di Street View di tutto il mondo. Un sistema avanzatissimo che consente un forte miglioramento nelle modalità di parcheggio da parte degli utenti, senza investimenti infrastrutturali o tecnologici da parte dell’amministrazione pubblica.

“Vogliamo che il monopattino entri sempre di più a far parte delle abitudini dei romani. Con questo obiettivo e nell’ottica di investire sempre più in una vera alternativa all’auto privata, abbiamo scelto di offrire questo importante sconto ai detentori dell’abbonamento al trasporto pubblico” ha dichiarato Cristina Donofrio, General Manager di Bird. “Come Bird investiamo fortemente nell’innovazione per garantire un servizio di qualità e assicurare sempre un uso dei monopattini ordinato, corretto e rispettoso. Siamo infatti convinti che solo attraverso un’ampia collaborazione con le istituzioni, assieme ad un elevato grado di attenzione e cura alle esigenze di vivibilità di una comunità – si possa realizzare una compiuta strategia di mobilità urbana e di complessivo miglioramento della qualità della vita”.





Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.