La conduttrice di Citofonare Rai 2 ha raccontato la terribile esperienza di cui si è resa protagonista

Giovedì mattina arriva il momento più temuto per una showgirl del calibro di Simona Ventura. La presentatrice, infatti, si è svegliata con un problema che le ha coinvolto la parte sinistra del viso paralizzata. Un grande spavento iniziale, poi la scoperta.

Simona Ventura

Una paresi al volto è l’incubo di chiunque, specie di chi lavora in televisione. Si trattava di una paralisi del settimo nervo cranico facciale, un disturbo transitorio che, per fortuna, non ha nulla di neurologico. Nonostante la paralisi, Simona Ventura è andata in onda come sempre.

Simona Ventura

Giovedì mattina mi sono svegliata con la parte sinistra bloccata. Ero a Roma con Giovanni (Terzi, suo compagno, ndr) e mi sono spaventata. Poi ho fatto le analisi e gli esami di rito che hanno confermato che si tratta della paralisi del settimo nervo cranico facciale. […] Io non mollo mai, neppure morta. Poi mi hanno spiegato di che si tratta: non è nulla di neurologico, ci vuole solo tempo.

La sua tenacia non ha eguali e con la metà del viso immobile, la showgirl ha condotto regolarmente il suo programma “Citofonare Rai2”, mostrandosi anche con coraggio e ironia. “Ho la faccia mezza bloccata, ma non è niente di che”, ha detto ai suoi fan.

La sua tempra d’acciaio non si è mai piegata alle avversità. “Sono un’ariete”, ha detto, e il suo motto “Crederci sempre, arrendersi mai”, d’altronde, non è mai stato così attuale come in questo frangente che sta vivendo. Il supporto del compagno Giovanni Terzi e l’amore del pubblico aiutano Simona Ventura ad affrontare questo momento con serenità.

La 59enne conduttrice sta vivendo una stagione televisiva ricca di soddisfazioni. La partecipazione a “Ballando con le Stelle”, la proposta di matrimonio in diretta da parte di Terzi e la pace ritrovata con l’amica Mara Venier sono solo alcuni dei recenti traguardi raggiunti. Perché pace ritrovata?

Aveva raccontato Simona Ventura che con la “Zia Mara” non si sono parlate per 7 o 8 anni. Tutto è nato quando, qualche anno fa, Ventura era sentimentalmente legata a Gerò Carraro, figlio del marito di Mara Venier. Da amiche e colleghe e, quindi, parenti. Mara e Simona si sono lanciate frecciatine a distanza. Nel lontano 2015 Venier aveva replicato alla collega che aveva affermato “Io divido le persone in due categorie: quelle perbene e quelle blatte”:

Beh poverina Simona, porella. Io non credo parlasse di me, ma vi pare che cerco visibilità? Lavoro come una matta qui in Italia. Come ha detto la Ventura? Le blatte? Chi dice queste cose è cattivo, ma capisco Simona: ci è rimasta male perché io qui ho tanto lavoro, mentre lei è dovuta andare a Tirana.

Simona Ventura

Adesso, però, è tempo di nuove nozze. Il 6 luglio Simona sposerà Giovanni Terzi. I preparativi per il matrimonio sono in corso e, nonostante la semi paresi, Simona è più determinata che mai a vivere questo giorno speciale con gioia e pienezza.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *