ROMA – Il valzer degli attaccanti è pronto a scatenare un vero effetto domino tra le big della serie A. Anche dalla Spagna arrivano conferme che allontanano Luis Suarez dalla Juventus: l’iter burocratico necessario per far ottenere all’uruguaiano la cittadinanza italiana frena l’operazione e Pirlo non è più disposto ad aspettare. Il tecnico bianconero attende dunque la chiusura dell’affare Dzeko, che porterebbe in giallorosso De Sciglio, ma tutto dipende dall’effettiva volontà di Milik di accettare il trasferimento alla corte di Fonseca. Il polacco non è ancora convinto del tutto dall’offerta da 4.5 milioni di euro a stagione della Roma e le parti stanno lavorando affinché la maxi operazione possa andare in porto nelle prossime ore.
 

Il ds del Barcellona avvicina Vidal all’Inter

La Juventus comunque non vuole farsi trovare impreparata e, pur di evitare brutte sorprese, tiene calda la pista Giroud, idea che non smette di accarezzare neppure Antonio Conte come possibile colpo last minute per il reparto avanzato della sua Inter. I nerazzurri, intanto, si preparano a coronare il lungo inseguimento ad Arturo Vidal. La conferma dell’imminente partenza del cileno arriva direttamente dal direttore sportivo del Barcellona Ramon Planes, durante la presentazione di Pjanic: “Vidal è vicino ad andare via, anche se per il momento non posso confermare alcun accordo. Voglio ringraziare Arturo per quello che ci ha dato in questi due anni, è un giocatore dal cuore grande”.
 

Pato si offre allo Spezia

Il Milan mostra grande attenzione verso i giovani e, dopo gli arrivi di Tonali e Brahim Diaz, mette nel mirino il nuovo gioiello argentino Alex Luna, sedicenne dell’Atletico Rafaela, seguito da mezza Europa e in particolare da Barcellona, Manchester City e Borussia Dortmund. Con la Fiorentina resta in piedi il discorso relativo a Milenkovic e Maldini non perde di vista gli sviluppi legati al futuro di Federico Chiesa, che potrebbe assumere contorni più chiari con l’arrivo a Firenze del patron viola Commisso. L’ex rossonero Pato, intanto, si sarebbe offerto allo Spezia, che in giornata ha perfezionato i prestiti con diritto di riscatto di Diego Farias e Alessandro Deiola. L’attaccante brasiliano classe ’90 e il centrocampista sardo classe ’95, entrambi al Lecce la scorsa stagione, arrivano dal Cagliari.
 

La Lazio ufficializza Muriqi

Si chiude il tira e molla tra Lazio e Fenerbahce per Vedat Muriqi: l’attaccante albanese, naturalizzato kosovaro, è ufficialmente un nuovo giocatore biancoceleste. L’Udinese, invece, ha formalizzato l’arrivo di Nahuel Molina, esterno destro argentino che si lega al club friulano fino al 30 giugno 2025. Il Benevento annuncia di aver siglato l’accordo con la Fiorentina per l’acquisto dei diritti alle prestazioni sportive di Bryan Dabo fino al 30 giugno 2022. Il contratto biennale prevede il rinnovo automatico per il terzo anno in caso di salvezza. Nell’ambito dell’operazione il difensore classe 2003 Davide Gentile passa in viola.

 

Aubameyang rinnova con l’Arsenal, Depay a un passo dal Barça

Pierre-Emerick Aubameyang resta all’Arsenal. Il 31enne attaccante gabonese ha ufficializzato personalmente il prolungamento del contratto in una diretta sui social network, trasmessa dal club londinese sulla sua piattaforma: “Sono molto felice di rimanere qui, è casa mia – ha dichiarato il bomber dei Gunners – Voglio diventare una leggenda dell’Arsenal”. Si tinge di blaugrana il futuro di Memphis Depay. La punta del Lione è il primo nome sulla lista del neo allenatore del Barcellona Ronald Koeman e la dirigenza catalana è pronta ad accontentare il tecnico mettendo sul piatto 30 milioni di euro, tra quota fissa e bonus.

Bale spinge per il ritorno al Tottenham

Bale sogna di tornare al Tottenham. “Gareth ama ancora gli Spurs – ha detto ai media britannici Jonathan Barnett, agente del gallese – E’ qui che vuole venire”. Il 31enne esterno sta vivendo da quasi separato in casa al Real Madrid e spinge per vestire di nuovo la maglia degli Spurs, che lo hanno lanciato nel grande calcio. Un’operazione che farebbe la felicità di Mourinho, andato via da Madrid poco prima dell’arrivo di Bale alle merengues.

Fonte