Mark Caltagirone ieri sera ha chiamato in diretta Barbara d’Urso a Live – Non è la d’Urso e nonostante sembrava chiamasse da dentro un bunker in Burkina Faso, ha chiamato dall’Italia, come confermato da lui stesso poco dopo.

La telefonata era parecchio disturbata e lo stesso Caltarigone ha più volte ribadito di non sentire bene le domande della conduttrice. Il tutto, comunque, è durato meno di dieci minuti e Mark (dopo aver confermato di chiamarsi ‘Marco’ e di essere nato a Roma) ha concluso la conversazione facendo a Barbara d’Urso una proposta choc che nessuno si sarebbe mai aspettato da un uomo così tanto riservato e schivo: le ha chiesto di essere invitato in trasmissione per parlare dei discussi premi che avrebbe vinto in Albania ma di cui nessuno sa niente.

“Dovremmo sposarci fra una settimana sì. In teoria dovremmo sposarci l’8 maggio. Sicuramente ci sposeremo. Il matrimonio sarà in chiesa ed io sarò presente. Sono molto contrariato per quello che sta succedendo perché stiamo soffrendo tutti. Soprattuto Pamela e non è bello tutto ciò”.

Mark ha poi spiegato come mai non appare in televisione, smentendo però le parole della futura moglie che a Verissimo aveva negato qualsiasi contratto di esclusiva d’immagine (il contratto che esiste è quello per le immagini del matrimonio e basta, ndr).

“Non posso apparire da nessuna parte perché ho un contratto con un’esclusiva. Non mi va di apparire ed in questo momento non posso apparire neanche in una foto”.

 

Mark Caltagirone ha poi aggiunto:

“Pamela fa parte di questo mondo ed io la rispetto Sono lo stesso Marco Caltagirone che ti mandava i messaggi. L’accusa che mi ha più ferito? Vedere infamate le persone a cui voglio bene, Pamela, Eliana e l’altra Pamela”.

La soap continua.

 



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.