Cliff Burton, l’incidente: il bassista morì il 27 settembre 1986, a soli 24 anni, in un sinistro stradale mentre era in tour coi Metallica.

Cliff Burton è stato un musicista e cantautore americano, meglio conosciuto come bassista dei Metallica dal dicembre 1982 fino alla sua morte, avvenuta il 27 settembre 1986. Il bassista è entrato a far parte dei Metallica nel 1982 e si esibito nei primi tre album in studio della band: Kill ‘Em All, Ride the Lightning e Master of Puppets.

Ha anche ricevuto un credito di scrittura postumo per la canzone To Live Is to Die dal quarto album in studio della band…And Justice for All. Ripercorriamo insieme quel tragico giorno in cui l’amato bassista dei Metallica passo a miglior vita, a soli 24 anni.

Cliff Burton, l’incidente che gli rubò la vita in tour

Durante la tappa europea del tour di Damage Inc. a sostegno di Master of Puppets, i Metallica si lamentarono del fatto che i cubicoli per dormire sul loro tour bus fossero insoddisfacenti e scomodi. Per scegliere la propria cuccette, Kirk Hammett e Cliff Burton hanno pescato le carte.

La sera del 26 settembre 1986, Burton vinse la partita con un asso di picche, ottenendo così la prima scelta della cuccetta. Burton stava dormendo poco prima delle 7 del mattino del 27 settembre quando, secondo l’autista, l’autobus è uscito di strada (E4, 19 km a nord di Ljungby) ed è caduto sull’erba nella contea di Kronoberg. Burton è stato catapultato attraverso il finestrino dell’autobus, che gli è caduto addosso, provocandone la morte.

Cliff Burton, le indagini sulla morte: fu l’autista a sbagliare?

L’autista riferì che l’incidente fu causato dall’autobus che ha colpito una zona di ghiaccio nero sulla strada, ma James Hetfield dichiarò – in seguito- di aver creduto che l’autobus si fosse capovolto perché l’autista era ubriaco.

Hetfield ha anche affermato di aver percorso molta strada sul posto, alla ricerca di ghiaccio nero e non ne ha trovato. Al fotografo freelance locale Lennart Wennberg (che assistette alla scena dell’incidente la mattina seguente), fu chiesto quali probabilità c’erano che il ghiaccio nero avesse causato l’incidente. L’uomo riferì che era “fuori questione“. Ciò fu spiegato in base al fatto che la strada era asciutta e il temperatura intorno ai 2° C, sopra il punto di congelamento di 0 ° C (32 ° F).

Ecco un video in cui i Metallica parlano della morte del bassista:

Lo ha confermato la polizia che, come Hetfield, non ha trovato ghiaccio sulla strada. Un giornale locale ha riferito che il detective Ljungby Arne Pettersson confermò che le tracce sul luogo dell’incidente erano esattamente riconducibili a quelle che si ritrovano quando i conducenti si addormentano al volante.

Tuttavia, l’autista dichiarò sotto giuramento di aver dormito durante il giorno ed era completamente riposato. La sua testimonianza è stata confermata dall’autista di un secondo tour bus che trasportava l’equipaggio e l’attrezzatura della band. L’autista è stato giudicato non colpevole per l’incidente e nessuna accusa è stata mossa contro di lui.

Cliff Burton
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/metallicacliff

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/metallicacliff



Fonte