Questo non è un periodo facile per Lea Michele. La protagonista di Glee e Scream Queens sta per partorire, ma in queste settimane è stata attaccata da diversi colleghi che l’hanno dipinta come una pessima persona. Come se non bastasse la scomparsa di Naya Rivera ha amplificato l’odio verso Lea.

Migliaia di persone hanno criticato la star americana per il suo silenzio sul caso di Naya (sono certo che sono gli stessi idi0ti che l’avrebbero attaccata se avesse parlato, magari dandole della perfida in cerca di attenzioni in un momento così delicato). Qualcuno ha addirittura tirato in ballo una vecchia catfight tra Lea e la Rivera, che invece negli ultimi anni erano in buoni rapporti, tanto che Naya qualche tempo fa ha commentato in modo carino una foto della collega con il pancione: “Sarai una bravissima madre“.

“Avresti dovuto esserci tu al suo posto”, “In quel lago meritavi di starci te e non Naya”, “Il tuo silenzio fa schifo e dimostra la persona orribile che sei”, “Nemmeno una parole in questo momento? Vergognati davvero”, “Adesso che dovevi parlare stai zitta, questo è disgustoso”.

Queste sono solo alcune delle offese e schifezze alle quali Lea Michele non ha risposto. ieri però la cantante ha deciso di disattivare il suo profilo Twitter e probabilmente ha fatto bene, visto che questo social ultimamente non è un posto sano nel quale passare il proprio tempo.



Fonte