In questo ultimo scorcio di 2021 l’attività del Parlamento è occupata solo dai passaggi finali della manovra di Bilancio 2022. In realtà, dopo il via libera di Palazzo Madama manca solo il via libera della Camera dei deputati atteso tra il 29 e il 30 dicembre.

L’esame partirà prima in commissione Bilancio che recepirà i pareri delle altre commissioni, compreso quello della commissione Affari sociali. Poi l’approdo in Aula e l’esame finale entro il 31 dicembre.

Sul fronte della Sanità, la principale novità è l’aumento del fondo sanitario di 2 miliardi di euro per i prossimi tre anni, la proroga delle Usca, l’aumento dei contratti di formazione specialistica per i medici e uno stanziamento annuale pari a 200 milioni di euro per l’aggiornamento delle prestazioni comprese nei LEA.

Camera e Senato saranno di nuovo operativi dopo l’Epifania.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.