Il Timballo amatriciano è un primo piatto goloso e chic, la rivisitazione dei Bucatini all’amatriciana , la celebre pasta della cucina laziale. Sempre conditi con pomodoro, guanciale e pecorino; ma inseriti in uno stampo, poi cotti al forno e infine sformati in un timballo scenografico: strepitoso da presentare per le feste oltre che squisito!

timballo amatriciano

Si tratta di una preparazione facilissima, che non comporta la minima difficoltà; unica attenzione, proprio come per il Sartù di riso ,  è oleare e foderare di pan grattato molto bene la teglia, in modo che possiate sformare agevolmente il vostro Timballo amatriciano.

Vi lascio immaginare la bontà! Una vera prelibatezza, alternativa coreografica sebbene super semplice, alla classica Pasta al forno e alle Lasagne ; ideale non solo per una domenica in famiglia, ma anche per le occasioni più speciali e giorni festivi come Natale e Capodanno o ancora per Buffet in piedi, dal momento che è ottimo anche freddo.

Scopri anche:

Il Timballo di pasta  ( maccheroni in piedi in teglia, golosissimi)

Ricetta Timballo amatriciano

TEMPI DI PREPARAZIONE

Preparazione Cottura Totale
10 minuti 25 minuti 35 minuti

Ingredienti

Quantità per 6 persone
Ingredienti:

  • 320 gr di bucatini o spaghetti
  • 150 gr di guanciale (1 fetta spessa 1 cm da tagliare a striscioline)
  • 500 gr di pomodori pelati
  • 80 gr di pecorino romano
  • 1/2 tazzina di vino bianco secco
  • 1 peperoncino fresco
  • olio extravergine + quello per lo stampo
  • sale
  • pan grattato per foderare lo stampo

Procedimento

Come fare il Timballo all’amatriciana

Prima di tutto seguite il procedimento per preparare l’AMATRICIANA

vedete il procedimento è identico, uniche differenze:  ci sono 100 gr in più di pomodoro, indispensabile per legare il timballo, dovrete cuocere la pasta quasi dura, risottarla pochissimo, in modo che non scuocia in forno.

Poi oleate uno stampo a piacere, va benissimo anche quello del plumcake, in questo caso a ciambella e aggiungete il pangrattato in modo da rivestire perfettamente.

Infine inserite la pasta all’amatriciana in nello stampo, mi raccomando pressate bene, in modo da compattare il timballo e non lasciare vuoti:

come fare il timballo amatriciano

Infine cuocete in forno statico già ben caldo nella parte media a 180° per 30 minuti circa.

Poi sfornate e lasciate raffreddare completamente nello stampo per almeno 2 h, prima di sformarlo.

Il mio consiglio è di realizzarlo il giorno prima, riscaldarlo in forno per 15 minuti, sformarlo e lasciarlo in forno spento acceso da poco già sformato e servirlo caldo.

Ecco pronto il vostro Timballo amatriciano

timballo all'amatriciana ricetta

Si conserva perfettamente per 2 giorni in frigo, sia nello stampo che già sformato.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *