Dal Pride al Family Day nel giro di 20 anni.

Julia Volkova intervista

Prima di Britney Spears e Madonna furono Lena Katina e Julia Volkova a monopolizzare l’attenzione dei media per i loro baci in video musicali ed esibizioni. Che fosse tutta fuffa lo avevano capito quasi tutti e lo hanno anche dichiarato anni dopo le due cantanti. Col tempo però la moretta del duo ha fatto una serie di scivoloni sui temi LGBT. Julia Volkova ha detto che ‘non accetterebbe un figlio gay’, che ‘le lesbiche sono più carine dei gay‘ e che ‘i maschi devono essere veri uomini e portare avanti la famiglia‘.

Come ciliegina su questa orrenda torta la cantante di ‘All Because of You‘ lo scorso aprile ha annunciato la sua candidatura in politica con il partito di Putin:”Oggi ho fatto il primo passo. Gli avversari del nostro Presidente non ci raggiungeranno“.

La nuova intervista delle Tatu.

In occasione dei 20 anni dalla nascita delle Tatu, le due componenti del duo hanno rilasciato una lunga intervista al programma Ostarozhno sobchak. Ovviamente Lena e Julia sono state intervistate in location diverse, visto che attualmente il loro rapporto è lo stesso di quello di Lorella Cuccarini ed Heather Parisi. Anche in questa occasione la Volkova è tornata a ricordarci quanto andrebbe d’accordo con Adinolfi e Gondaolfini.

“A Yulia viene chiesto se è d’accordo con la legge anti gay-propaganda. Yulia dice che la gente l’associa al ruolo che ricopriva nelle Tatu ma che in realtà era un ruolo che ella interpretava. Lei infatti si dichiara a favore della famiglia tradizionale. Dice di essere a favore di questo modello, ma neutrale sul resto. – riporta la pagina Lena Katina Italia – Dice che la loro immagine era un ruolo che interpretavano, che lei in seguito ha pure avuto due figli. Le viene chiesto se è d’accordo nel lasciare che due ragazzine così giovani vadano in Tv a ricoprire tale immagine come hanno fatto loro e che oggi giorno il video di Ya soshla s uma non potrebbe venir mostrato in Tv a causa della legge. Yulia risponde che è difficile adempiere a tale divieto, ciò che non viene mostrato in Tv si trova facilmente su internet”.

La giornalista ha anche chiesto a Julia Volkova se si esibisce nei locali gay: “Se canto in quei posti? No. E il motivo non chiederlo a me, io non lo so, chiedi a chi gestisce i locali in questione“.

Lei non sa come mai non viene invitata nei locali LGBT? Potrebbe provare a farci un salto e sono certo che il risultato sarebbe questo…

Julia Volkova e Lena Katina agli MTV Movie Awards del 2003.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *