Alla tappa di Fermo del Jova Beach Party 2022 spuntano anche Paola e Chiara: la reunion continua con Jovanotti.

Ogni tappa è una grande sorpresa. Il Jova Beach Party 2022, tra mille polemiche e difficoltà, sta continuando a regalare spettacolo agli italiani. Anche la tappa di Fermo, finora la più osteggiata da diverse categorie e per diverse ragioni, ha avuto il suo momento di grande gloria. Jovanotti ha infatti riportato sul palco, a sorpresa, due delle regine di questa estate: Paola e Chiara.

Paola e Chiara: la reunion continua anche al Jova Beach Party

Dopo essersi riunite, ufficialmente, per i concerti negli stadi del loro grande mentore, Max Pezzali, Paola e Chiara Iezzi sono state grandi protagoniste, in maniera imprevedibile, anche nella tappa di Fermo del Jova Beach Party, per regalare ai fan un duetto straordinario in compagnia di un loro grande amico, Lorenzo Jovanotti.

Jovanotti, Jova Beach Party 2022
Jovanotti, Jova Beach Party 2022 (ph. Michele Lugaresi)

Per presentarle, l’artista ha utilizzato queste parole (un po’ anacronistiche, visti gli avvenimenti delle scorse settimane): “Stasera è il momento di una reunion, loro non cantano insieme le loro canzoni da tanti anni, più di dieci. Da più di dieci anni che non si incontrano sul palco per cantare insieme le loro hit“. Dopo questa presentazione, Paola e Chiara sono quindi apparse sullo stage, e con Jova hanno cantato il loro tormentone Vamos a bailar. Di seguito una foto di questo inedito trio:

Jovanotti risponde alle polemiche sul Jova Beach Party

Nel frattempo, con una diretta sui social, Jova ha chiarito anche la situazione della tappa di Fermo, dopo che negli scorsi giorni era stata pubblicata la notizia di presunte irregolarità relative ad alcune ditte che hanno lavorato per mettere in piedi questo grande show. Lorenzo ha tenuto a sottolineare che, essendo una cosa seria (si parla di lavoro in nero), ha voluto chiedere informazioni agli organizzatori, e gli hanno confermato che si tratta di una cosa non vera, che le aziende citate lavorano da anni nella realizzazione dei concerti e hanno sempre fatto tutto con regolarità.

Nella stessa diretta, Jova ha quindi replicato a tutti coloro che hanno additato la tappa di Fermo come un disastro ecologico, imputando all’artista la distruzione dell’habitat del fratino, un uccello in via di estinzione. Questo il pensiero di Lorenzo: “Non mettiamo in pericolo nessun ecosistema. Le spiagge non solo le puliamo, ma le portiamo a un livello migliore di come le abbiamo trovate. Questo non è un progetto greenwash, che è una parola che mi fa cagare. (…) A voi eco-nazisti che non siete altro, continuate ad attrarre a voi l’attenzione utilizzando la nostra forza, sono fatti vostri, ma questo è un progetto che tiene conto dell’ambiente, rispetta la sostenibilità e ne realizza alcuni obiettivi con buon senso“.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.