MILANO – “La strada intrapresa è quella giusta, dobbiamo solo ritrovare la vittoria per sconfiggere i pregiudizi”. Antonio Conte va al contrattacco dopo il nuovo mezzo passo falso a Verona che ha fatto scivolare l’Inter al 4° posto. “Ho detto ai ragazzi che ero soddisfatto della prestazione offerta. La squadra mi è piaciuta su piano del gioco, del ritmo e della pressione. Dobbiamo, però, limitare gli errori. In questo periodo stiamo pagando sbagli individuali importanti e appena li commettiamo veniamo puniti”.


“Col Torino attenti alle palle inattive”

L’obiettivo è rialzarsi contro un Torino che si è rasserenato dopo la fondamentale vittoria col Brescia e arriverà al Meazza senza molto da perdere. “Il Toro ha una qualità della rosa superiore alla sua classifica”, sottolinea Conte. “Era partito con altri obiettivi, ora si sta ritrovando e verrà a San Siro per ottenere punti. Noi vogliamo vincere. Abbiamo lavorato per stare attenti sulle palle inattive in area. Loro da questo punto di vista hanno qualità e perciò serve grande attenzione”.


“Non rischierò Lukaku”

Il tecnico nerazzurro preannuncia che non rischierà Lukaku: “A Verona ha avuto un problemino, ieri non stava benissimo, ma mi auguro di averlo a disposizione per l’importanza che ricopre in questo gruppo. Non è nulla di preaccupnte ma faremo le giuste valutazioni senza prendere rischi. Perderlo ora significherebbe non averlo più con noi per il resto della stagione. Faremo valutazioni perché inizia un periodo ancora più intenso con tre partite alle 21.45, di cui due in trasferta. Dovremo essere bravi a gestire le energie e a fare delle rotazioni, ma sono sereno perché, al di là degli infortuni, chi viene chiamato dà delle buonissime risposte”. In chiusura fa il punto sugli altri: “Barella sta migliorando, spero di averlo a Ferrara o contro la Roma. Moses ha recuperato e scalpita, Sensi sta recuperando, Vecino è ancora indisponibile”.



Fonte