Un video condiviso su TikTok mostra alcuni consigli su come insegnare a un cucciolo di cane a raggiungere il proprietario quando sente il suo nome.

cucciolo di golden retriever

A qualsiasi specie vivente appartengano, i cuccioli nei primi mesi di vita sono alla costante scoperta di loro stessi e del mondo che li circonda. Ogni giorno devono imparare qualcosa di nuovo, che servirà loro per il resto della vita e ogni giorno si trovano di fronte a situazioni del tutto inaspettate. Il modo migliore per permettere ai cuccioli di imparare a gestire le nuove situazioni è quello di stimolare l’apprendimento, con parole e giochi, in modo da far sviluppare le capacità cognitive. Secondo un allevatore statunitense di cani da terapia, anche per i piccoli quattro zampe si tratta di «una questione di sviluppo del cervello sin da quando sono cuccioli».

Insegnare il nome al cane: i consigli di un allevatore di Golden Retriever nei video su TikTok

A dimostrazione delle sue teorie, l’allevatore di cani condivide frequentemente video che hanno per protagonisti i cuccioli alle prese con le loro prime esperienze di vita. I filmati dei quattro zampe vengono condivisi sul profilo TikTok dell’Allevatore Etico di Cani da Terapia all’account social @nichol berry goldens.

due piccoli di golden retriever

L’uomo alleva cuccioli da terapia di razza Golden Retriever nella Contea di Los Angeles, negli Stati Uniti d’America. Come dimostra nei video che condivide su TikTok, l’allevatore sa bene quanto sia importante educare i cani sin da quando sono cuccioli. Sono proprio le prime settimane di vita ad assumere un valore decisivo nello sviluppo delle capacità cognitive e nell’educazione dei quattro zampe.

cagnolino golden retriever

Grande importanza assume soprattutto l‘insegnamento del nome. Come mostra l’educatore nei video condivisi su TikTok, fondamentale è insegnare a un cucciolo a rispondere al suo nome, ma anche insegnargli a tornare indietro quando viene chiamato. Far imparare ai piccoli quattro zampe a rispondere al richiamo è infatti alla base dell’addestramento. L’allevatore consiglia di premiare i cuccioli ogni volta che tornano indietro con coccole e dolcetti: il rinforzo positivo permetterà ai piccoli di associare l’azione di obbedienza a qualcosa di gradito e vantaggioso.

@nicholberrygoldens Its all about the Puppy Brain! #puppies #brain #puppybrain #puppytraining ♬ COME DANCING – CHARLESTON – Cavendish

Se vuoi saperne di più, leggi un nostro approfondimento sul tema >>> Insegnare a Fido ad ascoltarci: esercizi pratici di richiamo per il cane

Ogni cagnolino ha la propria personalità: come mostra il filmato condiviso su TikTok, alcuni cuccioli sono più motivati dal ricevere le carezze altri invece sono più motivati dal cibo. Premiare un cane per aver risposto al suo nome o al richiamo è molto più educativo che cercare di correggere il comportamento sbagliato. Comprendere il significato di un “no” può essere più difficile per i cuccioli rispetto all’apprendere che se ripetono un’azione otterranno un secondo premio.

Sgridare un cucciolo o punirlo potrebbe, inoltre, avere come risultato quello di spaventare il cane e fargli provare timore degli umani. I piccoli Golden Retriever protagonisti dei video sono la prova che il rinforzo positivo aiuta a sviluppare il cervello dei cani, che risponderanno al loro nome e al richiamo tornando felici dai loro umani pronti a ricevere coccole e gustosi premi. (di Elisabetta Guglielmi)



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *