Il precedente massimo era stato nella stagione 2017-2018, quando era arrivato a 8,7 milioni

Continua la ritirata dei virus influenzali in Italia. Nella settimana dal 20 al 26 marzo l’incidenza delle sindromi simil-influenzali è ancora in lieve diminuzione, pari a 5,8 casi per mille assistiti rispetto ai 6,1/mille della settimana precedente, e si colloca ormai nella fascia di intensità bassa. Nell’ultima settimana si sono ammalati 342mila italiani, per un totale di quasi 12,7 milioni di contagi dall’inizio della sorveglianza. Lo evidenziano i medici sentinella della rete Influnet, nell’ultimo bollettino diffuso dall’Istituto superiore di sanità. Il precedente massimo era stato nella stagione 2017-2018, quando era arrivato a 8,7 milioni.

“A differenza degli altri anni, in cui il numero massimo di casi si raggiunge di solito a fine gennaio, il picco quest’anno è stato precoce, prima di Natale”, viene evidenziato.

L’altra anomalia è stata la lentissima discesa della curva: “Rispetto ad altre stagioni in cui, dopo il picco, si verifica in genere un repentino calo dei casi, quest’anno la curva sta scendendo molto lentamente, con dei veri e propri periodi di stasi”.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *