alternate text

Cresce la voglia di cicloturismo nel nostro Paese, a testimoniarlo sono i numeri della seconda edizione della Fiera del Cicloturismo, organizzata da Bikenomist, che si è appena conclusa a Bologna e che ha registrato 19.000 presenze, con una crescita quindi del 30% rispetto all’edizione milanese dell’anno precedente.

I dati di affluenza arrivano a ulteriore conferma del 3° rapporto Isnart-Legambiente presentato nella giornata di apertura dedicata agli operatori da cui emerge i cicloviaggiatori in Italia nel 2022 sono raddoppiati rispetto al 2019 arrivando a 9 milioni di presenze generando un impatto economico stimato in oltre 1 miliardo di euro.

La Fiera del Cicloturismo quest’anno ha quintuplicato la superficie utile che è stata occupata da 90 espositori in 60 stand di enti del turismo, tour operator, albergatori e noleggiatori di bici, registrando in pochi mesi il tutto esaurito, in particolare la presenza di molte regioni italiane assenti lo scorso anno e un notevole aumento di destinazioni straniere, che dimostra l’aumento della credibilità della manifestazione.

La direttrice della Fiera del Cicloturismo, Pinar Pinzuti ha così commentato “Puntare su Bologna è stata la scelta giusta: non soltanto per la sua centralità geografica, ma anche per l’attenzione che la città e la Regione stanno dimostrando nei confronti della mobilità attiva. Particolarmente lusinghiera è stata l’attenzione degli operatori nazionali e delle reti di impresa che hanno proiettato l’evento su una dimensione internazionale”.

Preso d’assalto anche il parcheggio bici provvisorio installato, realizzato con il partner tecnico Shimano Italia, all’ingresso della Fiera del Cicloturismo dove hanno trovato ricovero oltre 1800 biciclette nel corso della 2 giorni. Mentre nell’area kids, circa 300 bambine e bambini hanno partecipato ai programmi di educazione motoria e avviamento all’uso della bicicletta in sicurezza, grazie al coinvolgimento di Eden Asd e di Fiab Bologna, con il sostegno di Regione Siciliana.

Il fitto programma di interventi che si sono alternati sul palco dei Bikeitalia Talks hanno intrattenuto il numeroso pubblico offrendo suggestioni sulle destinazioni da pedalare, ma anche su come scegliere la sella giusta per viaggiare, i modi per ottimizzare la posizione in sella e i trucchi meccanici per non restare mai a piedi.

Tra gli intervenuti, oltre ai padroni di casa, Mattia Santori, Presidente di Territorio Turistico Bologna-Modena, e Davide Cassani, Presidente, Apt Servizi Emilia Romagna,, anche cicloviaggiatori di richiamo per il popolo delle due ruote come la detentrice di quattro guinness world record, Paola Gianotti, l’ultracyclist Omar Di Felice, arrivato alla manifestazione in bicicletta dopo una lunga pedalata non stop da Roma, e il veterano di viaggi in bicicletta, Sergio Borroni, che ha ricevuto una standing ovation.

Ciliegina sulla torta è stato il concerto di Roy Paci, organizzato dalla Regione Siciliana, ha intrattenuto il pubblico della Fiera del Cicloturismo chiudendo la prima giornata della kermesse.

I tour operatori che hanno partecipato sono molto positivi sulle prospettive di ulteriore crescita del mercato del cicloturismo per il 2023, confermando i dati rilevati dal rapporto “Viaggiare con la bici 2023”: ben il 90% dei tour operatori specializzati prevede un incremento del proprio giro di affari. Sono gli stessi operatori che, mediamente, hanno visto crescere il proprio fatturato fino a quasi triplicarlo nell’ultimo triennio, anche sfruttando gli investimenti avviati negli anni passati dal governo e dalle regioni per lo sviluppo della Rete Nazionale delle Ciclovie Turistiche.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *