Alla base della crisi che ha portato alla rottura tra Ilary Blasi e Francesco Totti c’è il caffè che la conduttrice ha preso con un ragazzo misterioso. La presentatrice de L’Isola dei Famosi ha raccontato tutto nei dettagli nel suo documentario Netflix, Unica, tutto, tranne il nome di questa persona che avrebbe fatto ingelosire Francesco.

Il ragazzo del caffè, le ipotesi e ricostruzioni dei media.

Secondo i quotidiani e i siti più importanti, l’uomo misterioso sarebbe Cristiano Iovino. Il Messaggero riporta: “Alessia Solidani, 48 anni, è la figura chiave nella crisi tra Francesco Totti e Ilary Blasi. Amica, parrucchiera e confidente. Lei e Ilary si conoscono da quando erano adolescenti e entrambe sognavano di sfondare. Proprio Alessia avrebbe fatto da tramite tra la conduttrice e l’uomo del caffè (che sarebbe il personal trainer Cristiano Iovino) di cui Ilary parla nel documentario “Unica”“.

Cristiano Iovino

Anche Dagospia ha fatto il nome del noto personal trainer: “Ilary faccia e dica quello che vuole” – Francesco Totti liquida il doc Netflix (“Unica”) in cui la showgirl racconta la sua versione della separazione – sara’ questa l’unica risposta del capitano all’ora e mezza al fiele che gli ha dedicato la blasi? – sui social monta l’ipotesi secondo cui Cristiano Iovino è il misterioso ragazzo con cui ilary ha preso un caffe’ a Milano, appuntamento che ha fatto infuriare Totti“.

Stessa cosa per quanto riguarda il settimanale Oggi: “La versione di Totti, data a caldo al Corriere della Sera, parlava di tradimenti prima della moglie, in particolare con il personal trainer Cristiano Iovino, con il quale si sarebbe incontrata per un caffè insieme all’amica che faceva da tramite. L’ex romanista aveva scoperto le chat tra le due, ma Blasi risponde che si era trattato solo di un incontro di 40 minuti innocentissimo. Dopo, però, Totti le avrebbe chiesto di non vedere più quell’amica e persino di mollare il lavoro“.

Cristiano Iovino 2



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *