terremoti enigmatici mistero scosse lontani placche v4 717221

Si tende a pensare che i terremoti avvengano solo vicino ai confini delle placche tettoniche, come lungo la Faglia di San Andreas sulla costa occidentale degli Stati Uniti. In realtà, circa il 90% dei terremoti si verifica in queste aree, dove le placche si scontrano o si separano, causando rotture e scuotimenti della Terra.

Tuttavia, non tutti seguono questa regola.

Un esempio sorprendente è il terremoto che colpì New Madrid, nel Missouri, nell’inverno del 1811. Situato a migliaia di chilometri dal confine più vicino tra placche, questo sisma di magnitudo compresa tra 7.2 e 8.2 scosse violentemente la regione, provocando una serie di potenti scosse di assestamento note come i terremoti di New Madrid del 1811-1812. Questo fenomeno solleva una domanda cruciale: come possono verificarsi terremoti lontano dai confini delle placche?

Tali eventi sono noti come terremoti intraplacca, e le loro cause restano in gran parte un mistero. Secondo Christine Powell, geofisica dell’Università di Memphis, una possibile spiegazione è che questi siano causati da vecchi ghiacciai. Circa 20.000 anni fa, gran parte del Nord America era coperta da un’enorme calotta di ghiaccio.

Man mano che il ghiaccio si scioglieva, il terreno, precedentemente compresso, iniziava a sollevarsi, causando potenziali aggiustamenti che potrebbero provocare terremoti. Però le prove a sostegno di questa teoria sono limitate.

Un’altra ipotesi suggerisce che i terremoti intraplacca avvengano lungo vecchie faglie all’interno delle placche tettoniche. Nel corso di miliardi di anni, la crosta terrestre si è fratturata e riunita più volte, lasciando cicatrici. Quando le forze interne si propagano attraverso la placca e stressano queste antiche faglie, potrebbero riattivarsi, causando terremoti.

La complessità della crosta terrestre e del suo interno potrebbe anche essere un fattore. Resti di antiche lastre di roccia intrappolate all’interno di una placca possono causare instabilità. Inoltre, la fratturazione idraulica, o fracking, può innescare terremoti, come dimostrato da eventi sismici legati a questa pratica in Ohio nel 2015.

Comprendere eventi simili è cruciale per la sicurezza delle persone che vivono in queste zone sismiche. Il terremoto di New Madrid del 1811-1812 causò notevoli distruzioni, alterando persino il corso del fiume Mississippi. Un sisma di magnitudo 5.8 in Virginia nel 2011 danneggiò monumenti e cattedrali a Washington, D.C. È essenziale essere consapevoli che i terremoti possono verificarsi in qualsiasi luogo, non solo lungo i confini delle placche.

Non si pensa mai ai terremoti nel centro e nell’est degli Stati Uniti” ha detto Powell. “Dobbiamo essere preparati. Bisogna essere consapevoli che i terremoti possono accadere anche in questi luoghi.” Nel frattempo la scienza sta cercando un modo per prevedere tali eventi mediante l’utilizzo dell’IA.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *