“I professionisti italiani non vogliono essere in contrapposizione con il governo e il Parlamento. Il nostro è un ruolo certamente di sussidiarietà, di assistenza e soprattutto di accompagnamento dei cittadini, dei lavoratori e delle imprese alla comprensione e alla applicazione corretta delle norme. Noi crediamo che sia importante valorizzare tutte le forme di lavoro e che sia importante rendere merito alla classe professionale italiana, che in questo momento di crisi eccezionale, nonostante le difficoltà economiche degli studi professionali, hanno fatto in modo di non far mancare la loro presenza e la loro assistenza a tutti coloro i quali vedono in noi un punto di riferimento importante”. E’ il messaggio che Marina Calderone, presidente del Comitato unitario delle professioni (Cup) e del consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro, ha mandato al governo nel corso degli ‘Stati generali delle professioni’, la manifestazione, in onda su www.professionitaliane.it, che ha visto 23 ordini professionali uniti per protestare contro la mancata attenzione verso i professionisti nei provvedimenti del governo per l’emergenza coronavirus.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.