Le basse temperature possono causare problemi alla nostra salute. Ma anche a quella di Micio? Vediamo se il freddo fa ammalare i gatti.

Gatto nella coperta nella neve il freddo lo fa ammalare?

Quando adottiamo un animale domestico, che si tratti di un cane, un coniglio o un gatto, siamo consapevoli che dal primo momento in cui è tra le nostre braccia, la sua salute dipende solo da noi.

Siamo consapevoli che dobbiamo fare di tutto, affinché la nostra palla di pelo possa condividere con noi più giorni possibili. Ciò può accadere solo se sappiamo cosa possa far male ai nostri amici a quattro zampe.

Spesso ciò che fa bene per noi può essere dannoso per il Micio e viceversa, per questo motivo dobbiamo informarci bene. Oggi vedremo, nel seguente articolo, se, come accade a noi esseri umani, il freddo può far ammalare i nostri gatti.

Il freddo fa ammalare i gatti?

In inverno, quando le temperature si abbassano, sono molte le persone che si ammalano. Ciò accade anche ai nostri amici a quattro zampe? Il freddo fa ammalare i gatti?

Gatto grigio con gli occhi dilatati steso nella neve al freddo

Assolutamente no. Per essere precisi, il freddo non fa ammalare nemmeno noi. Infatti, non sono le basse temperature che fanno ammalare noi e i nostri amici a quattro zampe, ma gli sbalzi di temperatura.

Ciò perché il cambio improvviso della temperatura causa uno choc termico all’organismo, il quale si indebolisce e può facilmente contrarre virus e batteri, che fanno ammalare sia noi che i nostri amici pelosi.

Per questo motivo, bisogna fare attenzione che il gatto non esca all’esterno quando fa molto freddo, per esempio quando c’è la neve, se all’interno dell’appartamento il felino è stato al caldo, per esempio se il Micio si è messo sul termosifone o nelle vicinanze di una stufa.

Inoltre bisogna fare molta attenzione anche che non prendano freddo i gatti anziani, soprattutto se presentano patologie, e i cuccioli, in quanto le loro difese immunitarie sono basse.

Infine, ci sono alcune razze di gatto che possono soffrire maggiormente il freddo, come per esempio il gatto Sphynx, in quanto non presenta un mantello che può proteggerlo dalle basse temperature.

Ci sono anche razze come il British e il Persiano che essendo soggetti a problemi respiratori, in quanto sono razze di gatto brachicefali, con il freddo o gli sbalzi di temperatura possono facilmente presentare malattie respiratorie.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento sul tema>>> Accessori per il gatto in inverno: come proteggere il micio dal freddo invernale

Come proteggere il gatto dal freddo

Come abbiamo appena sottolineato, non è il freddo che fa ammalare i gatti, ma gli sbalzi di temperatura. Per questo motivo, la prima cosa da fare per proteggere Micio, soprattutto se vive in casa, è non farlo uscire fuori all’improvviso.

Gatto grigio sulla soglia della porta sta per uscire all'esterno che fa freddo

Nello specifico, se la temperatura presente in casa è molto alta rispetto a quella presente all’esterno, sarebbe opportuno, prima di far uscire Micio, mettere il gatto in una stanza dov’è presente una temperatura media, in modo tale da non causare uno choc termico all’organismo del felino.

Per quanto riguarda il vestire con maglioncini o cappottini i propri amici pelosi quando fa freddo, non è un’azione consigliata, in quanto i felini non tollerano gli indumenti.

Tuttavia, se si tratta di un gatto “nudo” è consigliato mettergli il cappottino, in quanto non presenta il pelo che può proteggerlo dal freddo, ed è molto importante non farlo uscire se al di fuori vi è una temperatura più bassa di 20°C.

Infine, se il vostro è un gatto che vive all’aperto, per proteggerlo dal freddo, basta semplicemente offrirgli una cuccia, è possibile costruire anche una cuccia fai da te, con al suo interno delle coperte o maglie di lana che lo riscaldino nel momento del bisogno.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *