Truffato da quello che, oltre a essere suo socio e manager, riteneva un suo amico. Vittima del presunto raggiro Corrado Guzzanti, per una cifra che supera i 400mila euro (potrebbe essere molto più alta) e andata avanti per 10 anni si legge sui maggiori quotidiani di oggi: il debito che si ritrova sulle spalle a un certo punto con l’erario è di 900mila euro e l’unica casa di proprietà pignorata dalla banca. In tribunale il comico e attore ha raccontato del terribile periodo vissuto in seguito a questa vicenda, degli incubi e delle lacrime nel sonno. “Ero in difficoltà anche a fare la spesa”, ha affermato Guzzanti come si legge sul ‘Corriere della Sera.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.