ROMA – Adesso è ufficiale: Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Genoa, sostituisce Francesco Marroccu. Lo ha annunciato lo stesso club rossoblù con una nota sul proprio sito web, poche ore dopo la comunicazione della separazione tra il dirigente e il Parma. La prima delicata decisione che Faggiano dovrà prendere riguarda la panchina, ovvero se confermare Nicola oppure voltare pagina, magari con Italiano.

In Liguria anche De Vito

“Il Genoa CFC S.p.A. comunica di aver raggiunto un’intesa per il conferimento dell’incarico di Direttore Sportivo a Daniele Faggiano. Dal Presidente Enrico Preziosi e da tutto il Club un caloroso benvenuto al neo dirigente rossoblù”, questa la nota del Grifone che accoglie il dirigente che in poco meno di quattro anni ha ottenuto grandi risultati e soddisfazioni al Parma. “Non è stata una scelta facile ma dopo un’attenta riflessione ho ritenuto fosse la più corretta nei confronti di me stesso e delle persone con cui ho condiviso questi anni lavorativi. Dopo quattro anni intensissimi ho capito che avevo bisogno di una nuova sfida perché sento di aver dato tutto me stesso, e non riuscirei a trovare dentro di me quel qualcosa in più che ritengo necessario per svolgere al meglio il mio lavoro”, il saluto di Faggiano al Parma. Dopo aver salutato il club emiliano, Faggiano ora accetta la sfida di Preziosi per riportare il Genoa a fare risultati e far rinascere la società rossoblù dopo le ultime deludenti stagioni, sempre in zona retrocessione. Il dirigente porterà con sé in Liguria Vincenzo De Vito, suo storico collaboratore che gli farà ancora una volta da vice. Resta a Parma, invece, il team manager Alessio Cracolici, considerato “incedibile” dalla società ducale.

Il Parma cerca il nuovo ds

Cracolici, voluto in Emilia proprio da Faggiano, insieme ad Alessandro Lucarelli avrà un ruolo importante come punto di riferimento della proprietà del Parma che, intanto, è già al lavoro per individuare il nuovo direttore sportivo. Tra i candidati ci sono Marcello Carli, fresco di divorzio con il Cagliari, Dario Baccin e Federico Cherubini. Anche il successore di Faggiano dovrà dire la sua sulla guida tecnica della squadra che, salvo sorprese, dovrebbe restare a Roberto D’Aversa, l’artefice delle ultime ottime stagioni gialloblù.



Fonte