Se negli anni 90 i tormentoni estivi arrivavano in gran parte dall’estero come i casi della Macarena, Livin’ la Vida Loca, Lambada e Mambo No 5, negli anni 10 del 2000 le cose sono cambiate e questo soprattutto grazie ad artisti come Baby K, Fred De Palma o Giusy Ferreri. Nonostante il grande successo in classifica, per molto tempo i critici musicali hanno stroncato o trattato con snobismo questo fenomeno, che però negli ultimi 2 o 3 anni ha preso una piega molto diversa. Adesso quasi tutti i cantanti italiani si buttano nella corsa dei tormentoni estivi e così i soliti pezzi estivi volpini, commerciali e iper catchy hanno smesso di puzzare di trash per molti critici.

Fred De Palma e Baby K si tolgono i sassolini dalle scarpe.

Ieri Esse Magazine ha dedicato un post Instagram ai rapper che quest’anno sono scesi in campo con un pezzo estivo e sono arrivati i commenti di due esperti di hit.

Baby K ha pubblicato un commento con una gif che lascia poco spazio all’immaginazione…

Screenshot 2024 06 27 alle 00.10.28

Fred De Palma è stato anche più esplicito della collega: “Quando l’ho fatto io 5 anni fa però dicevate che il rap mai si sarebbe dovuto mischiare al mainstream estivo, ho tirato in mezzo artisti mondiali e fatto platini in tutta Europa e lo definivate trash adesso invece che vi conviene fare i lecchini scrivete che ora si fanno “le cose più originali” sono uscite solo bachate e brani con ispirazioni latine e caraibiche esattamente come sempre. L’unica cosa che avreste dovuto scrivere è che io come molti altri citati nell’articolo abbiamo creato un mercato che prima non esisteva che oggi è diventato il momento musicale più atteso dell’anno e che finalmente tutti gli artisti ne hanno capito il potenziale“.

Non ho idea di cosa scrivesse il magazine in questione di Baby K o Fred De Palma, ma va detto che in passato i media non sono stati così generosi con i due rapper, o almeno non come lo sono adesso con i loro colleghi che in gran parte attingono alle ricette scritte per pezzi come Roma Bangkok o D’Estate Non Vale.

E comunque questa è la madre di tutti i tormentoni estivi dal 2015 ad oggi…



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *