Ogni autunno, le colline dell’Oregon, negli Stati Uniti, si animano con un sorriso gigante. Questo simpatico “smile” nella foresta è stato creato grazie alla collaborazione di due amici. Insieme, hanno deciso di piantare una combinazione di abeti di Douglas e larici per creare quella che è a tutti gli effetti un’enorme opera d’arte.

Con l’arrivo della stagione autunnale, i viaggiatori che percorrono la Highway 18, tra Grand Ronde e Willamina in Oregon, vengono accolti in zona da una curiosa foresta sorridente. Si tratta di un gigantesco smile realizzato da un’azienda locale nel 2011. L’idea è venuta a David Hampton, co-proprietario della Hampton Lumber, e Dennis Creel, un forestale ora in pensione e amico di David. A tutti gli effetti un’opera di land art, oggi questa simpatica installazione è diventata virale, con visitatori che vengono ad ammirarla da tutto il mondo.

La storia della foresta che sorride in Oregon

Per creare lo smile David Hapton, Dennis Creel e i vari operai hanno impiegato un’intera settimana. Sono stati utilizzati larici per la “faccina” e abeti di Douglas per gli occhi e la bocca. In autunno, i primi assumono una tonalità gialla, mentre gli abeti mantengono inalterato per tutto l’anno il loro colore più scuro. Per prendere le misure hanno usato corde e paletti, non aspettandosi di riuscire a realizzare un’opera tanto “precisa”: un enorme sorriso di quasi 90 metri di diametro.

L’obiettivo principale dei creatori di quest’opera eccezionale è piuttosto semplice: sfruttare la magia del foliage per dimostrare che anche uno spazio aperto, come una foresta, può essere un luogo sereno, felice e soprattutto accessibile a tutti. Senza contare che gli aghi dei larici, cadendo sul terreno, rilasciano sostanze nutritive essenziali per fertilizzare il terreno e prepararlo a future piantumazioni.

Questo gigantesco smile è divenuto un’attrazione stagionale, che resta visibile per circa 30-50 giorni ogni anno. In futuro, quando questi alberi saranno pronti per essere tagliati, saranno trasformati in legname nelle segherie di Hampton. Prima che questo avvenga, però, dovranno passare almeno 50 anni: quindi c’è ancora tempo per ammirare la foresta sorridente dell’Oregon!

Un sorriso per ricordare l’importanza della sostenibilità ambientale

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il sorriso che appare ogni anno nelle foreste dell’Oregon non è soltanto una simpatica installazione. Il progetto si lega anche al tema della sostenibilità ambientale. Nel 2011, la foresta gestita dalla Hampton Lumber è stata infatti oggetto di un’innovativa iniziativa di riforestazione.

Questo approccio originale non solo ha contribuito a rigenerare un’area dell’Oregon, ma dimostra come la sostenibilità e la creatività possano andare di pari passo, creando valore sia per l’ambiente che per la comunità. Del resto, le foreste sono i polmoni verdi del nostro pianeta, alleati fondamentali nella lotta al cambiamento climatico.

Cosa vedere e come arrivare in Oregon

Perché non visitare questo luogo magico in occasione della giornata internazionale delle foreste, il prossimo 21 marzo? Partendo dall’Italia, il modo più semplice per raggiungere l’Oregon è prendere un volo internazionale- solitamente con uno o due scali- in direzione di Portland. Per farlo, si può prenotare il viaggio comodamente in app partendo principalmente da Roma Fiumicino o Milano Malpensa. Una volta arrivati, conviene noleggiare un’auto se si vuole fare una gita fino alla foresta sorridente o, comunque, per spostarsi più facilmente nell’area.

L’Oregon è un paradiso per gli amanti delle escursioni. Segnaliamo alcuni percorsi di trekking, tra i più semplici e adatti a tutti:

  • Misery Ridge & River Trail Loop – Smith Rock State Park: un percorso di 6,22 km per circa due ore di percorrenza;
  • Garfield Peack Trail – Crater Lake National Park: è un percorso di 5,53 km per quasi due ore di percorrenza;
  • Mirror Lake Hike – Mount Hood National Forest: è un percorso di 6,65 km per quasi due ore di percorrenza.

In alternativa, perché non esplorare alcuni dei luoghi iconici del film Twilight? Tantissime scene indimenticabili sono state girate proprio in Oregon, tra le città di Portland e Vernonia, ma anche tra la natura incontaminata del Forest Park.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *