La battuta dello showman: “La ‘Pupostroica’ non ha funzionato”

Fiorelloa - Fotogramma /Ipa
Fiorelloa – Fotogramma /Ipa

E’ lunedì: inizia una nuova settimana di ‘VivaRai2!’. Fiorello, Biggio, Casciari e tutto il cast hanno dato il buongiorno a tutta Italia con la consueta dose di buonumore tra musica e notizie del giorno. Il focus resta anche oggi sul voto in Basilicata: il centrosinistra sarà rappresentato non più dall’oculista Lacerenza ma da Marrese: “Il nuovo candidato lo hanno scritto a matita, così nel caso lo possono cancellare – ha ironizzato Fiorello – amici del centrosinistra, vi vogliamo bene ma siete gli unici a farvi opposizione da soli. Tra l’altro il candidato l’hanno trovato con un avviso sul giornale, hanno scritto ‘AAA cercasi persona seria e qualificata… necessario diploma di scuola media superiore, preferibile ma non obbligatorio un orientamento politico di sinistra’. Ma non finisce qui: “Calenda è arrabbiato con Schlein, ha detto ‘non mi risponde più a telefono, mi ha ghostato’. Si vede che non ha più campo… largo”, ha scherzato lo showman.

A proposito di elezioni, ha votato anche la Russia: “Putin ce l’ha fatta per un soffio – ha detto Fiorello – è stato un attimo che perdesse, c’era la maratona di Mentanov che seguiva… ha vinto con l’88%. Pensate che il restante 12% manca, non si trova. Lui non ci credeva, ha chiesto il riconteggio dei voti perché voleva il 100%. A questo punto secondo me vincerà pure in Basilicata. Putin attaccherà la Nato nel 2026? Allora Pupo ha fallito – ha proseguito sdrammatizzando – la ‘Pupostroica’ non ha funzionato. Aveva promesso la pace, ma qui le cose vanno a peggiorare. Comunque sono state elezioni molto trasparenti, i militari entravano nelle cabine… ma era una cosa positiva, chiedevano ‘Tutto bene, ha bisogno di qualcosa? Una matita, un proiettile…?’. E se vedevano che la prima lettera non era una P, caricavano il colpo!”.

In tema politico anche una notizia che arriva dal Galles: “Eletto un first minister nero, il primo in Europa – ha continuato Fiorello – Il generale Vannacci appena ha saputo la notizia ha fatto uscire un libro: ‘Premetto che ho tanti amici gallesi’, prefazione di Mario Borghezio, di Soumahoro editore”. In chiusura infine una replica a Morgan: “Sono stato citato in un articolo de ‘Il Messaggero’ da Morgan, che ha detto ‘Fiorello, giochiamoci Sanremo’. Non ho capito. Qualsiasi cosa sia, io te la do vinta subito. Sanremo è tuo, non c’è bisogno! E comunque hai sbagliato contendente, è quello con il nasone…”.


Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *