Sono tanti i festival culturali e le mostre nel calendario di Marzo in tutta Italia. Ecco una selezione degli appuntamenti da non perdere.

Marzo segna il periodo dei festival culturali, con un’ampia gamma di eventi che spaziano da temi quali la fotografia femminile e l’editoria indipendente, fino alla musica rock e jazz, oltre a spiritualità e filosofia pop. Tra attività consolidate e nuove proposte, questi festival sono pronti a iniziare. Esploriamo alcune di queste manifestazioni, che rappresentano anche l’occasione ideale per prenotare un treno e pianificare un viaggio alla scoperta delle meravigliose città che le ospitano.

Festival e mostre a marzo 2024: guida agli appuntamenti

Il turismo culturale torna protagonista in questo mese di marzo! Gli eventi in programma nelle prossime settimane sono davvero tanti e variegati: c’è letteralmente l’imbarazzo della scelta! In questo articolo ne abbiamo selezionati alcuni tra i più interessanti.

SOUL Festival di Spiritualità – Milano

In occasione della sua prima edizione, che si svolgerà dal 13 al 17 marzo, il SOUL Festivaal di Spiritualità offre cinque giorni di un evento diffuso a Milano (a marzo ci sono molti eventi imperdibili nella città meneghina) che incoraggia i partecipanti a scoprire l’eccezionale nella quotidianità. Attraverso un’agenda ricca di lezioni, dialoghi, spettacoli musicali, performance artistiche, workshop esperienziali, sessioni di meditazione e iniziative educative per le scuole, il festival esplora diverse sfaccettature della spiritualità. Gli eventi vantano la partecipazione di illustri figure provenienti da vari ambiti, tra cui letteratura, scienza, filosofia, musica e poesia, promettendo un’esperienza unica e arricchente.

Rock the Dolomites – Val Gardena

Rock the Dolomites diventa un momento clou di marzo in Val Gardena, offrendo l’opportunità di godersi la musica e ballare all’aperto, con le maestose Dolomiti, patrimonio dell’UNESCO, a fare da sfondo. Questo festival musicale attrattivo per il pubblico giovane si avvale di un’incredibile scena all’aperto: vette montuose, prati bianchi di neve e piste da sci si trasformano nel palcoscenico per l’evento, invitando gli appassionati a unirsi ai festeggiamenti musicali tra una discesa sugli sci e l’altra. Gli spettacoli sono programmati dal 15 al 23 marzo, promettendo una settimana di pura allegria musicale.

Bergamo Jazz Festival

Il Bergamo Jazz Festival, giunto alla sua 45ª edizione, si svolgerà dal 21 al 24 marzo 2024, sotto la direzione artistica del rinomato sassofonista americano Joe Lovano, una figura di spicco nel panorama del jazz contemporaneo. Con il titolo “In The Moment of Now”, questa edizione, la prima firmata da Lovano come Direttore Artistico, si propone di celebrare la musica jazz nei prestigiosi teatri Donizetti e Sociale di Bergamo, arricchita da una serie di eventi disseminati in tutta la città. Mantenendo una prospettiva internazionale, il festival si conferma come una vetrina eccezionale per un genere musicale che, pur rimanendo fedele alle sue radici, esplora costantemente nuovi orizzonti, fungendo da crocevia per l’incontro di diverse culture e stili musicali.

Festival Nazionale di Popsophia – Ancona

L’appuntamento marchigiano, nato nel 2011 e diventato negli anni il riferimento culturale per i temi legati alla pop filosofia, diventa festival nazionale grazie all’approdo ad Ancona. Sarà infatti il capoluogo marchigiano a tenere a battesimo la prima edizione del Festival Nazionale di Popsophia. Un’edizione profondamente rinnovata animerà gli spazi maestosi della monumentale isola del Vanvitelli dal 21 al 24 marzo. Dopo l’esperienza decennale il prossimo appuntamento di Popsophia assume un rilievo di carattere nazionale, portando i temi della pop filosofia all’interno del dibattito culturale italiano.

Biennale della Fotografia Femminile – Mantova

La Biennale della Fotografia Femminile a Mantova, ora alla sua terza edizione, ha aperto le porte l’8 marzo 2024 e continuerà fino al 14 aprile, trasformando questa città lombarda in un punto di riferimento globale per la celebrazione di talentuose fotografe, alcune delle quali non ancora pienamente riconosciute nel panorama italiano. L’edizione di quest’anno mette in evidenza una selezione di artiste di eccezionale talento, includendo una mostra archivistica in onore del centenario di Lisetta Carmi, le opere di Newsha Tavakolian, vincitrice del Deloitte photogrant 2023, e Thandiwe Murio, figura di spicco del Calendario Lavazza 2024, confermando la manifestazione come un’occasione di rilievo internazionale. Alessia Locatelli, confermata direttrice artistica anche per questa edizione, ha scelto come tema “Private”, un titolo che evoca significati profondi e contemporanei.

Danza in Rete Festival – Vicenza

Nel 2024, il Danza in Rete Festival | Vicenza – Schio celebra la sua settima edizione, un evento curato dalla Fondazione Teatro Comunale di Vicenza e dalla Fondazione Teatro Civico di Schio. Questa manifestazione, dedicata all’universo della danza nelle sue molteplici espressioni, si è affermata come punto di riferimento per le nuove generazioni di danzatori e coreografi, sia italiani che internazionali. Fin dal suo debutto, ha ottenuto il riconoscimento del Ministero della Cultura, confermandosi come una realtà solida nel panorama culturale. Fino al 4 maggio 2024, il festival proporrà un’esperienza immersiva nella danza contemporanea e oltre, animando i luoghi più emblematici delle due città anfitrioni.

Brescia Photo Festival

Quest’anno il Brescia Photo Festival si riafferma, arricchendo i più rinomati spazi espositivi della città e della provincia con un’offerta espositiva diversificata che include alcuni tra i più illustri e acclamati fotografi della scena italiana contemporanea. Il leitmotiv di questa settima edizione è “Testimoni”, evidenziando il ruolo dei fotografi nel catturare l’essenza del presente e nel facilitare la comprensione della storia attraverso le narrazioni visive. Quest’anno, al centro dell’attenzione vi è il Museo di Santa Giulia, che, dall’8 marzo al 28 luglio 2024, ospiterà una mostra monografica di grande rilievo dedicata a Franco Fontana, una figura pionieristica nella fotografia a colori, celebrata in occasione del suo novantesimo compleanno.

Crossroads – Emilia Romagna

Il Festival Crossroads, giunto alla sua 25ª edizione, si immerge nel vasto mondo delle musiche improvvisate, tra jazz e generi affini, arricchendosi di influenze etniche, cantautorali e sperimentazioni. Oltre a un viaggio simbolico attraverso diversi continenti, rappresentato dalla varietà degli artisti invitati, il festival si distingue per il suo carattere itinerante, che lo porterà a esplorare l’Emilia-Romagna in maniera tangibile. Fino al 13 luglio, Crossroads visiterà più di venti città della regione, offrendo oltre 60 concerti con la partecipazione di più di 400 musicisti, celebrando così la diversità e la ricchezza della musica improvvisata.

“Le Armonie dell’Arte” – Bologna

La serie “Le Armonie dell’Arte” presenta un viaggio attraverso cinque significative ere della storia culturale moderna: contemporaneità, avanguardie, romanticismo, illuminismo e barocco, esplorate attraverso cinque appuntamenti di intrattenimento. Questi eventi unici si terranno fino al 4 novembre alle 20:30 presso l’Auditorium Manzoni di Bologna. Questo concept innovativo, frutto della collaborazione tra il Teatro Comunale di Bologna e Innovio, introduce una nuova modalità di spettacolo musicale. L’obiettivo è scoprire le connessioni nascoste tra le opere sinfoniche e da camera e le varie manifestazioni culturali del loro tempo, spaziando dall’arte e filosofia alla letteratura, architettura, cinema e scienza.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *